Home Cultura Libri

La letteratura araba

Questa è un’introduzione alla letteratura araba – dai suoi inizi, nel V secolo d.C., a oggi – in cui uno dei maggiori studiosi riannoda fili, intuisce connessioni e restituisce in mondo rapsodico, ma non per questo meno scientifico, un imponente sistema di voci e scritture: dal testo sacro dell’Islam – il Corano – alla poesia, alla prosa, al teatro e alla produzione critica, documentati con innumerevoli citazioni. La storia raccontata in queste pagine non è un resoconto manualistico di correnti, autori e teorie, ma una narrazione complessa di modi in cui la cultura araba ha pensato a se stessa e ha cercato di lasciare il segno nel mondo. Il pathos filosofico, logico, linguistico, artistico, poetico di un libro come quello di Roger Allen risiede tutto nell’ostinazione a voler raccontare, a testimoniare l’evidente continuità che lega i tempi moderni all’illustre eredità del passato, a cominciare dalla tradizione popolare e dal racconto dei racconti: “Le mille e una notte”. In tutto il percorso, stessa irrequietezza e identico desiderio uniscono le più diverse posizioni con l’obiettivo di illuminare la comprensione e il senso profondo di una scienza-conoscenza-coscienza collettiva, che ancora costituisce il complesso fondamento del presente. Tra rivelazione e nascondimento, avanzamento e smarrimento.

La letteratura araba

Ads

Roger Allen

Il Mulino 2006

Pagine 336

Euro 21

Ilaria Campodonico

Previous articleStadio della Roma: verso la revoca dell’interesse pubblico
Next articleAltro spazio per nuovi Post it