Home Cultura Libri

Municipio XI: arte e cultura a Corviale, sabato un party letterario

Il 25 giugno la presentazione del romanzo "Le mie Eloise" dell'autore Lidiano Balocchi

CORVIALE – Sabato 25 giugno alle ore 18.00 presso la sede dell’Associazione “Amici di Corviale” a Largo Emilio Quadrelli 5, ci sarà un party letterario e la presentazione del romanzo “Le mie Eloise” dell’autore Lidiano Balocchi. All’evento presenzierà anche la poetessa Carla De Angelis.

Il romanzo narra l’inizio e la fine del pellegrinaggio degli ex religiosi Verena e Domenico, desiderosi di visitare la tomba di Abelardo ed Eloisa presso il Granducato di Parigi: i due che riposano eternamente insieme, in vita sono stati allieva e maestro, amanti e coniugi, oltre che religiosi dopo la scrittura dell’Historia calamitatum mearum (Storia delle mie disgrazie).

Ads

“Questo party letterario a Corviale – spiega Ida D’Orazi, presidente del Centro -, è una delle tantissime iniziative culturali da noi svolte sempre con lo stesso obiettivo: mostrare un’immagine diversa del quartiere attraverso l’arte e la cultura. Vogliamo raccontare aspetti di questo territorio che sui grandi mass media vengono spesso non raccontati, con questi che vanno concentrandosi al contrario solo su ciò che non va. Moltissimi artisti, poeti e scrittori vivono a Corviale, come dimostra Lidiano Balocchi, uno scrittore che abita questo territorio. Durante il blocco delle attività per la pandemia, da un’idea nata da me, diversi artisti di nota fama hanno impresso i propri lavori nella galleria Tabacchi, che oggi ospita una mostra di trenta opere. La sede della ‘Associazione Amici di Corviale’ è oggi un polo per la socialità e la cultura tra i residenti, oltre a essere aperta al quartiere attraverso le nuove normative e organizzando incontri generazionali e scambi culturali. Attualmente in questo luogo svolgiamo attività di ballo, posturale, corsi per tutte le età legati al Tai Chi, la grafologia, pedagogia, arte orafa, pittura e ceramica. Sono presenti inoltre corsi di cucito pratico, d’informatica, di teatro e yoga. Iniziative sempre molto frequentate dai cittadini della nostra zona e dei quartieri limitrofe. Attività di un forte valore sociale, che meritano una maggiore risonanza proprio per rendere giustizia e un’immagine diversa del territorio e dei cittadini che qui vi abitano. Arte e cultura salveranno il mondo… e anche Corviale”.

Red

Previous articleRifiuti: dalla Regione Lazio si punta sul riuso
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 6.593 i nuovi casi