Home Cultura Libri

POESIE (1974 – 1992) – Patrizia Cavalli

Nella celebre e sterminata produzione di Patrizia Cavalli, questa raccolta – sintesi perfetta della sua poetica, pervasa da una forte sensualità e altrettanta ironia – costituisce un luogo speciale, perfetto e indispensabile, al quale poter tornare sempre con occhi nuovi e cuore pronto. Poesie (1974-1992) sono due piccole opere più lontane nel tempo – Le mie poesie non cambieranno il mondo e Il cielo – più una, si aggiunge L’io singolare proprio mio. Non dirò subito che amo questo o quel verso più di altri, a ciascuno il suo e in qualsiasi modo lo si voglia interpretare, anche a costo di impadronirsi di un oggetto o un sentimento che in precedenza non si era programmato o finanche combattuto. Siamo di fronte a un sistema tutt’altro che facile, in cui ritrovare se stessi o un autoritratto parziale, guidati dal suo spirito incisivo, pungente, umano, davvero immenso: un trafficare di fantasmi, di persone messe a nudo, di baci scritti e lettere che tradiscono, arretrano, si impongono in una dimensione ulteriore che è il modo di guardare al mondo. È uno stato di grazia continua, prolungata nella sua forma derivata e complementare, che vibra e descrive vicende, parabole, curve, incroci: come a tracciare nuove sorti di una discendenza lontana, che non sfigurano accanto alle storie dei più grandi scrittori d’avventura.

Poesie (1974-1992)

Ads

Patrizia Cavalli

Einaudi 1992

Pagine 264

Euro 15,50

Ilaria Campodonico

 

Previous articleFesten
Next articlePUMP UP THE VOLUME – M/A/R/R/S