Home Cultura Libri

Tre Monologhi – Penna, Morante, Wilcock

Tempo libero e impegno intellettuale, incontri e frequentazioni. Nella vita di Elio Pecora sono passati pittori, scrittori, giornalisti, registi, pensatori che hanno descritto e rappresentato una parte importante e irripetibile di storia del Novecento, mescolando linguaggi, predilezioni, amori. Così il poeta è testimone di un tempo che non c’è più, ma che continua a dare forma alle esistenze di tutti quelli che sono arrivati dopo. Ah venga la poesia | e faccia saltare in aria | quei forzieri | e ne sparga i tesori | ai quattro venti, scriveva Alberto Moravia in una poesia pubblicata postuma e conservata in foglio dattiloscritto tra le carte del suo Archivio. Da una voce che sono Tre monologhi – edito da Il ramo e la foglia edizioni, completato da una prefazione di Marco Lucchesi – per Penna, Morante, Wilcock. Colui che li ha conosciuti può raccontare qui i suoi amici, rivederli, rivelare menzogne e sortilegi, forze e fragilità, verità e contraddizioni. Lontano da ogni possibile intento celebrativo, si volta, segue le tracce e li riconduce in vita. Con occhi buoni, ma sinceri, non senza quella giusta severità che sola può rivelare la reale intimità. Questo libro è un dono, una dilaniante tensione e un’apparizione continua di mondi. Sono ricordi privati che vincono la distanza feroce e umana che separa i vivi dai morti.

Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock

Ads

Elio Pecora

Il ramo e la foglia edizioni 2021

Pagine 80

Euro 13

Ilaria Campodonico

Previous articleJURASSIC WORLD – IL DOMINIO
Next articleAction Bronson – Mr. Wonderful