Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Dal Coro Musicanova, l’omaggio a Josquin Desprez

Il Coro Musicanova l'8 luglio si esibirà all'Oratorio del Gonfalone di Roma

ROMA – L’Oratorio del Gonfalone di Roma accoglierà, giovedì 8 luglio, il coro Musicanova che si esibirà in concerto a partire dalle ore 20. L’evento musicale rientra all’interno della rassegna “Estate Barocca 2021”, partita lo scorso 27 maggio. La serata prevedrà anche l’esecuzione di brani di Antonio Vivaldi da parte dell’Orchestra da camera del Gonfalone e del violino solista Patrizia De Carlo. Il concerto si svolgerà nel pieno rispetto delle attuali disposizioni anti-Covid, per garantire la totale sicurezza di chi vorrà partecipare.

Il coro Musicanova canterà alcuni brani composti da un grande protagonista del primo Rinascimento, Josquin Desprez, musicista franco-fiammingo scomparso esattamente 500 anni fa. Una ricorrenza significativa per il mondo della polifonia e che il coro ha deciso di celebrare con un programma unico nel suo genere, in un’inedita alternanza di brani sacri e profani.

Ads

Il ricordo del “Magister Musicorum” sarà anche l’occasione per riflettere sull’influenza esercitata da Desprez sulla musica rinascimentale e non solo. Lo stesso Giovanni Pierluigi da Palestrina, uno dei pilastri della polifonia nato pochi anni dopo la morte di Desprez, nei suoi trascorsi da cantore probabilmente eseguì alcune composizioni del musicista d’Oltralpe, restandone molto affascinato e ispirandosi a lui per parte della sua produzione.

A fondare il coro Musicanova, nel 1999, è stato il Maestro Fabrizio Barchi. Tra i più apprezzati direttori di coro italiani, nella sua carriera ha creato e diretto molti cori in ambito associativo e scolastico, credendo fermamente nei valori musicali e umani dell’attività corale, ed ha insegnato Direzione di coro presso il Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso. Presenza frequente nelle giurie di prestigiosi concorsi corali, tiene anche corsi sulla coralità giovanile.

Nei suoi 22 anni di storia, il Musicanova è diventata una delle realtà più apprezzate in Europa, grazie a una frequente attività concertistica che ha superato i confini italiani e alle vittorie di prestigiose kermesse. Nel 2018, il coro diretto da Fabrizio Barchi ha preso parte al Gran Premio Europeo, il più importante concorso a livello internazionale per cori, tenutosi a Maribor, in Slovenia. Con una ricca discografia all’attivo, il coro ha avuto anche l’opportunità di collaborare con artisti di caratura mondiale: fra i tanti Ennio Morricone, Mina, Andrea Bocelli e Marco Frisina.

Red

Previous articleCovid-19: nel Lazio si registrano 83 nuovi casi, il rapporto con i tamponi è all’1,5%
Next articleOstiense: che fine ha fatto lo spazzamento delle strade?