Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Il contrabbasso

Proseguono gli appuntamenti con la storia degli strumenti musicali, questa settimana parleremo del contrabbasso

SHARE

Il contrabbasso, o semplicemente basso, è uno strumento musicale della famiglia dei cordofoni ad arco. È nato nel XVI secolo in Europa; il suono viene prodotto tramite l’attrito sulle corde del crine di cavallo montato su una bacchetta di legno, detta archetto, mentre nel jazz viene suonato quasi esclusivamente pizzicando le corde con le dita della mano destra.

È lo strumento con il suono più grave di tutti gli archi: le quattro corde producono rispettivamente dalla più acuta alla più grave le note Sol-Re-La-Mi, in accordatura da orchestra. Esistono anche altre accordature quali quella italiana da concerto (consistente nell’alzare l’intonazione delle corde di un tono) e quella viennese.

Inizialmente il contrabbasso serviva solo a raddoppiare la viola da gamba (o il violoncello) all’ottava bassa. Successivamente e in particolare nel periodo in cui fu attivo Beethoven grazie a virtuosi (Michele Berini e Domenico Dragonetti) il contrabbasso si svincola dalla mera funzione d’accompagnamento per raggiungere, con Giovanni Bottesini, le più alte vette espressive.

Le accordature e il numero delle corde variano in tutta Europa fino alla fine dell’Ottocento.

Nella zona tedesca si utilizzava principalmente il contrabbasso a quattro corde, mentre in Italia era più usato quello a tre corde, dal suono più melodioso ma con il difetto di avere un’estensione molto limitata in senso discendente. Il contrabbasso più utilizzato divenne quello a quattro corde perché i più grandi compositori del tempo erano tedeschi o austriaci (per esempio Mozart, Haydn e Beethoven). Nelle loro composizioni utilizzavano il contrabbasso a quattro corde principalmente perché nella loro zona era il più suonato.

Leggi la storia della batteria

Leggi la storia del pianoforte

Leggi la storia del basso elettrico

Leggi la storia del violino

Leggi la storia della Viola

Leggi la storia del violoncello

Mario Grandinetti

Scuola di Musica Artitalia

Via Fontanellato 70, Roma