Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Il ritorno dei Gazzosa “L’Italiano” è il nuovo singolo della band romana

Era il 2001 quado i Gazzosa con “Stai con me (Forever)” vinsero la cinquantunesima edizione del festival di Sanremo nella sezione delle nuove proposto. Subito dopo, assistiti da Caterina Caselli, lanciarono un’altra hit, “www mi piaci tu”, che divenne il tormentone dell’anno e testimonia di Omnitel ai tempi di Megan Gale. Il progetto finì nel 2003 ed ora però i Gazzosa si sono riuniti e nonostante siano orfani di Jessica Morlacchi, il trio ora è alla ricerca del giusto rilancio. La band ci racconta: “Nonostante la fine del progetto, la musica, ha continuato a unirci, a tal punto da portarci in sala prove per gemmare insieme di tanto in tanto. Abbiamo iniziato a pensare concretamente all’idea di una reunion in occasione del ventennale della nostra partecipazione al Festival di Sanremo del 2001. Quindi nell’estate del 2021 ci siamo ritrovati in studio per dare forma alla nostra nuova identità musicale. La musica fa parte del nostro DNA fin da quando eravamo piccolissimi. Per noi rappresenta condivisione, creatività e divertimento. La facciamo senza troppi pensieri e cercando di essere il più autentici possibili con l’intento di trasmettere positività a chi ci ascolta. Le nostre famiglie ci hanno sempre sostenuti e supportati in questa nostra ‘mission’, inoltre abbiamo avuto la fortuna di lavorare con dei grandissimi professionisti“. L’italiano, singolo che rilancia il progetto Gazzosa, è accompagnato da un video diretto da Valerio Matteu. Il brano è prodotto dai 2 producer dei GazzosaPaolo e Celso Valli, quest’ultimo storico produttore multi-premiato di Vasco Rossi e di tanti altri grandissimi della musica italiana. Il management è curato da Maria Totaro, discografica, manager e talent scout che tra il 2016 e il 2017 seguì la carriera di Thomas, giovane artista che conquistò il pubblico di “Amici di Maria De Filippi“, arrivando successivamente a vincere ben 2 dischi d’oro.

Ads

Maturando” continua la band “ci siamo concessi la libertà di esprimere noi stessi fino in fondo. Generi come il punk, lo stoner e il grunge sono diventate le nostre coordinate sonore che abbiamo fuso alla migliore tradizione del pop italiano. L’Italiano è la giusta sintesi tra questi nostri riferimenti musicali. Nel testo abbiamo voluto giocare con tutti gli stereotipi dell’italianità come il fairplay, il buon cibo, il calcio e il grande cinema“.

Non avendo mai nascosto la passione per il metal, il rock ed il punk oggi la band si presenta denudandosi come una versione pop e mediterranea dei Blink 182 e questo ci fa molto sorridere. Infatti, inseguendo la scia lasciata aperta dai Måneskin i Gazzosa cercano di inserirsi in questa nuova dimensione (per loro) facendo quello che forse hanno sempre sperato di fare.

I Gazzosa sono diventati grandi e al di la della strategia azzeccata, quella di inserirsi in un contesto punk rock, il concep generale, il progetto sembra ostentare per via del fatto che a vent’anni, una cosa del genere, è tutta un’altra cosa.

Riccardo Davoli

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 3.951 i nuovi positivi
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 1.762 i nuovi positivi