Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

New Candys – Il suono che emerge dal profondo della laguna

Come ogni mese tireremo fuori dal cilindro una nuova promessa della musica italiana! Se il mese scorso eravamo usciti dal grande raccordo anulare approdando tra i canali di Venezia con Laguna Bollente, questo mese vi ci porto di nuovo presentandovi i New Candys. La cosa più orribile nella vita sono le etichette a cui molto spesso ci si affida ossessivamente per fare ordine tra gli infiniti prodotti da cui siamo circondati. Figurarsi nella musica. I New Candys li troviamo nella categoria rock, psichedelia, alternativo. Come se la città di Casa Nova nascondesse canali segreti degni del miglior multi verso, dove sul serio sesso, droga e rock&roll fanno casino fino all’alba. Insomma, a Venezia esiste una sottile linea punk dalla metà del 700 ad oggi. Prodotto per Dischi Sotterranei, Little Cloud Records, a giugno è uscito l’album dei New Candys, “Vyvyd”, che fa seguito all’osannato “Bleeding Magenta”, disco che li ha visti in tour tra Europa, Regno Unito, Nord America e Australia. Finalmente una band tostissima con una formazione di live internazionali. “Vyvyd” è stato scritto e registrato in diverse session frammentate in due anni tra il 2018 e il 2020, durante le pause tra i vari tour. “C’era un’urgenza di evolvere, di trovare una nuova chimica e convertirla in qualcosa di appagante e che ci sorprendesse. Volevamo spingere il suono verso territori inesplorati, tutti nella band hanno portato nuove idee ed influenze. Ci siamo immersi nelle tecniche di registrazione digitali, utilizzando il più possibile loop, sintetizzatori analogici e virtuali e alcune drum machine, bilanciando il tutto con il suono analogico e distorto che la band ha sempre avuto”. Nel disco troviamo dei pezzi veramente belli come Begin Again, Twin Mine e Vyvyan Rising. Sonorità molto sexy fanno l’amore in un luogo segreto della laguna, un’astronave nascosta o piuttosto un sottomarino dove fare quel che si vuole aspettando l’alba.

Riccardo Davoli

Ads
Previous articleCapodanno a Roma: controlli anti-assembramento e sul rispetto delle norme anti covid
Next articleGrazie alle vaccinazioni torna la mensa di via Dandolo