Home Rubriche City Tips

Eur, Lega: lo smart working mette in ginocchio il commercio

La denuncia della Lega in un sit-in a piazza Guglielmo Marconi in sostegno delle attività del quadrante

SHARE

EUR – Il business district della Capitale è forse tra le aree in cui le ripercussioni dell’emergenza sanitaria hanno colpito più forte. Il pentagono dell’Eur è sede di moltissime grandi aziende, anche multinazionali, che negli ultimi mesi hanno disposto lo smart working per gran parte dei loro dipendenti. Una decisione che ha messo in ginocchio il tessuto commerciale del quadrante, assolutamente sbilanciato verso la ristorazione e i servizi destinati proprio alla massa di lavoratori che dalla mattina alla sera affollavano le strade dell’Eur.

LO SMART WORKING E IL COMMERCIO

Con la drastica diminuzione delle presenze nel quartiere, non sono pochi i commercianti che stanno subendo il peso della riduzione di fatturato. Nella giornata di domenica questa situazione è stata denunciata pubblicamente dagli esponenti romani della Lega, in un sit-in organizzato dal consigliere del carroccio in Municipio IX, Piero Cucunato, a piazza Guglielmo Marconi. “Fior di palestre, piscine, cinema, teatri e locali per conferenze vengono chiusi dalla sera alla mattina, senza però che nessun reale aiuto gli sia stato ancora erogato dallo Stato – afferma il consigliere Cucunato – In Municipio c’è una mia proposta da luglio, approvata in Consiglio e che richiede l’attivazione di uno ‘sportello per il commercio nel periodo COVID-19’. Un aiuto che non condannerebbe alla chiusura molteplici attività commerciali come ristoranti, bar e palestre”.

IL SIT-IN DELLA LEGA

All’iniziativa hanno partecipato diversi cittadini, assieme al senatore William De Vecchis, all’europarlamentare Simona Baldassarre, al Coordinatore della Lega Giovani Roma Daniele Catalano e Francesco Paolo Russo (Segretario generale Sap Lazio). “Va ricordato come l’Eur è il quartiere commerciale per eccellenza di Roma, dove la chiusura delle attività sta portando a una pesante crisi economica e soprattutto tante persone con famiglia che hanno perso il lavoro – ricorda Cucunato a margine del sit-in – una situazione che in tutti i modi voglio scongiurare all’interno di questo territorio”. Il consigliere ha fatto sapere che in Municipio IX è programmato un Consiglio straordinario su queste tematiche. In quella sede Cucunato tornerà a palesare “l’importanza del commercio in un territorio come il nostro: commercio che è il motore trainante di questa zona, oltre a essere il principale mezzo di sostentamento per le sue famiglie e quindi i nostri cittadini”.

Red