Home Notizie Città Metropolitana

Falcognana: il semaforo pedonale torna in funzione

Finalmente l’impianto semaforico è tornato a funzionare, Assessora Angelucci: “Lavoriamo per la sicurezza dei pedoni”

FALCOGNANA – Al Km14 di via Ardeatina, in zona Falcognana, il semaforo per l’attraversamento pedonale è finalmente tornato a funzionare. Un intervento importante per la sicurezza dei pedoni che attraversano la trafficatissima arteria, ma che sembrava difficile da raggiungere per le molte competenze diverse che insistono su questa strada.

LA SEGNALAZIONE

La richiesta per un intervento è arrivata dai cittadini del quadrante alla nuova Assessora ai Lavori Pubblici del Municipio IX, Paola Angelucci, che ha cercato subito l’interlocuzione con tutte le istituzioni coinvolte. “La possibilità di attraversare la strada in sicurezza è stata una delle prime necessità che ci sono state riportate dai cittadini della zona – racconta al nostro giornale l’Assessora – Abbiamo subito compiuto dei sopralluoghi accompagnati dal Comitato di Quartiere per capire la situazione, non potendo che rilevare l’assurdità di un semaforo non funzionante in un punto così pericoloso”.

Ads

L’INTERVENTO

Dal Municipio IX si è quindi cercata un’interlocuzione con l’Assessorato capitolino ai Lavori Pubblici e con la Città Metropolitana (che ha competenza sull’Ardeatina al di fuori del GRA) e alla fine del 2021 sono partiti i primi sopralluoghi dei tecnici per valutare gli interventi da mettere in campo. Così, dopo i lavori, finalmente il semaforo è tornato a funzionare da alcuni giorni: “Ora ci stiamo attivando per ottenere la segnaletica orizzontale – seguita Angelucci – si tratta di un risultato importante, perché in un territorio così grande come quello del Municipio IX si deve necessariamente partire da questo tipo di interventi”.

I TIR E LA SICUREZZA

Questo intervento è stato anche l’occasione per riportare l’attenzione sul problema della sicurezza stradale su via Ardeatina, in un tratto dove il transito dei mezzi pesanti sarebbe addirittura interdetto. “Di certo il prossimo impegno è quello di coinvolgere la Polizia Locale e la Città Metropolitana per installare dei segnali luminosi con i limiti di velocità per riconoscere la zona come centro abitato. Poi – seguita Angelucci – vogliamo rimettere mano all’attraversamento pedonale in corrispondenza della Scuola Formato, mettendo in sicurezza il camminamento per i pedoni”.

Leonardo Mancini

Previous articleTram 8: riprende il servizio dopo i lavori nell’area di Casaletto
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 12.131 i nuovi casi, il rapporto con i tamponi scende al 9,5%