Home Municipi Municipio IX

Filobus Laurentina: mezzi ancora fermi

Tratto da Urlo n.193 settembre 2021

LAURENTINA – Con le difficoltà legate alla pandemia, la necessità di distanziamento e i mezzi pubblici ancora costretti a viaggiare all’80% della capienza massima, il ritorno dei filobus sul Corridoio della Mobilità di via Laurentina avrebbe fatto molto comodo. Soprattutto perché questi mezzi mancano dalla strada ormai dal maggio del 2020 e ancora non si ha una data precisa per il loro rientro in servizio. I filobus sono infatti fermi, nella rimessa di Tor Pagnotta, in attesa di un contratto per la manutenzione che permetta loro di tornare a funzionare.

Ads

Lo stop è dovuto proprio alla scadenza e al mancato rinnovo di questo contratto, sul quale in questi lunghi mesi non sono mancati gli annunci, puntualmente disattesi. Inizialmente il ritorno in servizio era stato indicato nel giugno 2020, dopo appena un mese di stop. Naturalmente, si pensava, qualche ritardo era prevedibile, così si è passati a parlare di settembre, poi novembre (con la promessa di un appalto-ponte) e infine di dicembre. Nel febbraio 2021, dall’assessorato alla Mobilità di Roma Capitale era stato indicato il mese di aprile come utile al ritorno su strada dei filobus, a seguito della ripresa della manutenzione dei mezzi. Ma anche questa data era stata superata senza nulla di fatto.

Le ultime notizie in merito al destino dei filobus parlavano di un contratto di manutenzione della durata di 1 anno, da firmare nei primi giorni di giugno, con due distinte società. I lavori di natura meccanica dovevano essere a carico dell’Industria Italiana Autobus, mentre quelli legati all’area elettrica ed elettronica della Skoda. Sui tempi di rientro in servizio dei mezzi, oltre alla manutenzione, avrebbe pesato anche la quarantena per i tecnici stranieri, ma comunque il ritmo indicato dal Municipio IX era di circa un mezzo al giorno nel mese di giugno.

Purtroppo anche quest’estate è passata e, al momento in cui scriviamo, i filobus non sono ancora entrati in servizio. Intanto sul Corridoio della Mobilità continuano a transitare normali mezzi a motore (per i quali si è dovuta realizzare una deroga alla normativa che ne impedirebbe il passaggio su corsie destinate alla mobilità elettrica). A luglio dal dipartimento Capitolino era arrivata la sola rassicurazione che si starebbe lavorando per il ritorno in strada. Un problema che probabilmente verrà demandato alla prossima amministrazione.

LeMa

Previous articleMunicipio VIII: proseguono i lavori per i nuovi parchi
Next articleRipartire