Home Notizie Cronaca Roma

Formula E: si guarda alla mobilità dell’EUR in vista delle gare del 9 e 10 aprile

Roma Capitale incontra gli organizzatori del Rome E- Prix e i Mobility Manager delle aziende dell’EUR

EUR – L’appuntamento con i bolidi elettrici della Formula E si avvicina, così si torna a parlare di mobilità e delle misure per limitare i disagi per i lavoratori e i cittadini del quartiere Eur. Il primo marzo infatti si è svolto presso il Palazzo dei Congressi l’incontro fra i Mobility Manager delle aziende del quartiere Eur alla presenza dell’assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo Alessandro Onorato, l’assessore alla Mobilità, Eugenio Patanè, il presidente del Municipio IX Teresa Maria di Salvo, il presidente di EUR spa Marco Simoni, i rappresentanti di Formula E e il presidente e i tecnici degli uffici di Roma Servizi per la Mobilità. “L’incontro rappresenta lo spirito di collaborazione che esiste tra Formula E, Roma Capitale, Eur SpA e le aziende del quadrante. Il nostro obiettivo è quello di far vivere un evento indimenticabile al pubblico finalmente torna in presenza, impegnandoci allo stesso tempo per continuare ad essere dei buoni vicini”, commenta Margot McMillen, Event Director di Formula E.

L’EDIZIONE 2022 DELLA FORMULA E

Per l’edizione di quest’anno del mondiale delle monoposto elettriche, il pentagono dell’Eur ospiterà una doppia tappa, sabato 9 e domenica 10 aprile.  Il circuito delle gare sarà lo stesso sperimentato dai piloti nella passata edizione.  “Rome E- Prix è un importante evento sportivo internazionale che porta indotto e prestigio alla nostra città, siamo davvero fieri di poterne ospitare, in doppia tappa, l’edizione 2022 – ha commentato l’assessore Alessandro Onorato – Quest’anno siamo riusciti a garantire importanti legacy non solo coinvolgendo i ragazzi delle scuole superiori del IX municipio, del X e del XV ma, inoltre, con un finanziamento degli organizzatori annunceremo la creazione di alcune nuove misure di sicurezza stradale che renderanno più sicure sei importanti arterie. Un evento green, sostenibile, dall’appeal incredibile per i fan di tutte le età, quest’anno finalmente con la presenza del pubblico – la scorsa edizione si è infatti disputata a porte chiuse per via del Covid Ndr – L’incontro di oggi con i Mobility Manager era doveroso perché vogliamo limitare i disagi alla cittadinanza, sempre nella massima collaborazione nel recepire richieste e suggerimenti, come è giusto che sia fra cittadini e istituzioni”.

Ads

LA MOBILITÀ DELL’AREA

Come nelle passate edizioni del Rome E- Prix particolare attenzione è stata posta alla mobilità della zona dell’EUR, soprattutto come via d’accesso alla Capitale per i tanti pendolari che quotidianamente arrivano in città dalla Pontina e dalla Colombo. “L’incontro di oggi è servito a definire un piano della mobilità alternativo in grado di ridurre al minimo i disagi dei cittadini, in particolare dei residenti dell’Eur. Con il supporto dei tecnici di Roma Servizi per la Mobilità e dei Mobility Manager dell’organizzazione, abbiamo studiato un piano di interventi per far confluire il traffico su più itinerari differenti al fine di minimizzare i problemi di viabilità”, ha dichiarato l’assessore Eugenio Patanè.

LE RESTRIZIONI ALLA CIRCOLAZIONE

Da giovedì 7 aprile dalle ore 20.30 a lunedì 11 aprile alle ore 05.30 è vietato il transito veicolare nei due anelli più esterni: sarà chiusa via Cristoforo Colombo fra viale Europa e via delle Tre Fontane, con blocchi a partire da via Laurentina in direzione GRA e da piazzale Venticinque Marzo in direzione centro. È consentito invece l’ingresso pedonale a tutti. Esclusivamente da venerdì 8 aprile dalle ore 20.00 a domenica 10 aprile ore 20.00, fatto salvo che permane il divieto di transito veicolare, è consentito l’accesso pedonale a tutti nell’anello più esterno e soltanto ai possessori di titolo di accesso valido per l’anello più interno. Anche quest’anno, visto l’atteso impatto sulla mobilità privata, saranno attivati tutti i canali di comunicazione con i diversi soggetti coinvolti: ANAS, Astral, Autostrade, Strada dei Parchi e Polizia Locale di Roma Capitale per avvisare già sul GRA e sulle autostrade in penetrazione a Roma delle chiusure, WAZE per instradare gli utenti su itinerari alternativi a via Cristoforo Colombo.

LeMa

Previous articleSan Paolo: la Biblioteca di via Costantino aprirà entro l’anno
Next articleMontagnola: al via domani la raccolta di beni primari per l’Ucraina