Home Municipi Municipio IX

Gli alberi di Giuliano Dalmata sotto i riflettori

La denuncia di FI: “Alberi tagliati, avvallamenti, buche”

LAURENTINA – Nei mesi scorsi i cittadini del quartiere Giuliano Dalmata si sono dati da fare, in completa autonomia, per curare i molti alberi di pino colpiti dalla cocciniglia. L’intervento è stato completamente finanziato dai cittadini con una raccolta fondi e ora si aspetta di capire se sia stato sufficiente a salvare le alberature. Ma intanto nel quartiere non mancano altre difficoltà sul verde.

LA DENUNCIA

In una nota il Vice Coordinatore Forza Italia Roma, Pietrangelo Massaro, ha voluto denunciare lo stato in cui versa il verde in alcune vie del quadrante: “Constatiamo con amarezza che Via Antonio Cippico, Via Oscar Sinigaglia e molte altre strade del Giuliano-Dalmata di Roma presentano alberi tagliati, avvallamenti, buche, che rendono il quartiere un vero e proprio percorso ad ostacoli, nell’inerzia più totale della giunta pentastellata”.

Ads

LE RICHIESTE DI INTERVENTO

“In questo territorio, oggi visibilmente degradato e con notevoli problemi di sicurezza – spiega Massaro – si trovano istituzioni e monumenti di carattere storico, culturale ed artistico di rilievo nazionale. E’ inutile che i grillini facciano le ‘passerelle’ in occasione delle commemorazioni del Giorno del Ricordo se poi questo è il trattamento sostanziale e complessivo che riservano ad uno dei luoghi simbolo del Municipio IX e della Capitale”. Le richieste sono semplici e riguardano una manutenzione straordinaria del verde in questo quadrante: “Auspichiamo dunque – conclude Massaro – che il M5s, almeno in questi ultimi scampoli di amministrazione fallimentare, dimostri con atti concreti e palpabili maggior rispetto per i residenti e per questa comunità che, con un coordinamento di associazioni, svolge un ruolo fondamentale nel conservare e trasmettere la testimonianza ed il ricordo della tragedia delle Foibe e dell’Esodo”.

Red

Previous articleMontagnola: al parco Falcone e Borsellino arriva lo Zaino sospeso
Next articleImma Battaglia è la candidata di Liberare Roma alle primarie