Home Municipi Municipio IX

Municipio IX: per la Giornata della Donna si punta tutto sulla cultura

MUNICIPIO IX – In occasione della giornata internazionale della Donna in Municipio IX si è svolto un consiglio municipale straordinario dedicato alle politiche culturali che l’istituzione locale intende intraprendere su questo tema. “Abbiamo deciso di parlare di cultura nella giornata internazionale dedicata alle donne. Di fare un atto concreto contro le discriminazioni – afferma la Presidente del Municipio IX, Titti di Salvo – Perché solo la cultura e l’istruzione possono contrastare gli stereotipi di genere che ne sono alla radice. Che ostacolano le donne nell’accesso al lavoro e nella società e le costringono a scegliere tra maternità e lavoro”.

LE INIZIATIVE CULTURALI

All’interno di questa giornata sono tre gli assi individuati per ampliare l’offerta culturale del territorio e allo stesso tempo lavorare per eliminare le discriminazioni di genere. Il primo degli assi riguarda la costruzione dell’identità stessa del Municipio IX, da realizzare attraverso le case della memoria del territorio, il museo del territorio (presso la ex vaccheria di Castellaccio) e l’istituzione della giornata municipale della cultura, che si terrà l’8 settembre. Il secondo asse riguarda la riconoscibilità del territorio attraverso eventi ricorrenti come le installazioni luminose (Le luci del nono) e la definizione del marchio Made in nono, per le imprese private che partecipano alla promozione di eventi culturali. L’ultima linea di azione identificata riguarda l’apertura di nuovi spazi per la cultura attraverso il riutilizzo del patrimonio pubblico vuoto e degradato. Con l’obiettivo di aprire nuovi poli culturali e nuove biblioteche, riutilizzando scuole chiuse o semivuote con patti di comunità in modo da ospitare ludoteche, biblioteche, orti sociali, pet terapia.

Ads

C’È POSTA PER VOI

La Commissione pari opportunità, presieduta da Paola Vaccari, assieme all’Assessora Luisa Laurelli, hanno promosso l’iniziativa “C’è posta per voi”. La distribuzione cioè ai consiglieri municipali, alle scuole, ai centri anziani di un pacchetto che contiene materiale informativo sul contrasto alla violenza maschile contro le donne. Un’iniziativa questa che segue all’insediamento di novembre del tavolo municipale di coordinamento tra forze di polizia, scuole, ospedale, istituzioni.

LE INIZIATIVE DEL MESE DI MARZO

Diverse le iniziative in programma che si protrarranno anche nei prossimi giorni. Quest’oggi alle la Consulta della Cultura municipale alle 17.00 presso la biblioteca Pasolini darà il via ad una serie di incontri con donne protagoniste in diversi campi di attività Inoltre per tutto il mese verranno inaugurate panchine rosse in tanti luoghi del municipio, su iniziativa di comitati di quartiere e associazioni. “Una vera valanga di emulazione positiva, dopo lo start up delle 30 panchine rosse di novembre promosse dal Municipio”, ha commentato la minisindaca Di Salvo. Il 31 marzo poi sarà l’impatto del lavoro agile sulla vita delle donne al centro dell’incontro che si svolgerà presso la sala Quaroni.

ELIMINARE IL LINGUAGGIO DISCRIMINATORIO

Sul fronte dell’attività amministrativa del Municipio IX il prossimo appuntamento è per il 10 marzo prossimo, quando il Consiglio Municipale sarà chiamato ad esprimersi su un tema piuttosto sentito a livello nazionale. Sarà infatti presentata in Aula in via Silone una risoluzione per eliminare il linguaggio discriminatorio negli atti della pubblica amministrazione. Una vera rivoluzione quando si parla di terminologia e consuetudini a dir poco arcaiche.

Leonardo Mancini

Previous articleGiornata della Donna: Fi celebra il ricordo delle donne uccise a Ponte di Ferro
Next articleMunicipio XII: una panchina rossa in via Fabiola