Home Municipi Municipio IX

Laurentina: filobus ancora fermi

Tratto da Urlo n.192 luglio 2021

LAURENTINA – È passato più di un anno dal maggio 2020 quando il servizio dei filobus sul Corridoio della Mobilità di via Laurentina si è bloccato. I mezzi sono ancora fermi nella rimessa di Tor Pagnotta, in attesa di un nuovo contratto di manutenzione, scaduto ad aprile 2020 e mai rinnovato. All’inizio si pensava che la situazione si sarebbe potuta risolvere facilmente, invece i tempi si sono allungati tra annunci e promesse sempre disattese.

Ads

Dapprima si era parlato di un ritorno in servizio nel giugno 2020, per slittare a settembre, poi a novembre (con la promessa di un appalto-ponte’) e infine a dicembre. Arrivati al 2021, in piena emergenza sanitaria, i filobus (che sarebbero stati utili per diminuire la pressione sui mezzi pubblici) sono restati immobili a Tor Pagnotta senza manutenzione. Poi, nel febbraio 2021, dall’assessorato alla Mobilità di Roma Capitale era stato indicato il mese di aprile come utile al ritorno su strada dei filobus, da effettuare con cadenza regolare con la manutenzione dei mezzi. Ma anche questa si è rivelata una nuova promessa disattesa, come quella di vedere i filobus su strada almeno nel mese di maggio.

Le ultime notizie riferite al nostro giornale parlavano di un contratto di manutenzione della durata di 1 anno da firmare nei primi giorni di giugno con due distinte società. I lavori di natura meccanica dovevano essere a carico dell’Industria Italiana Autobus, mentre quelli legati all’area elettrica ed elettronica alla Skoda. Sui tempi di rientro in servizio dei mezzi, oltre alla manutenzione, avrebbe pesato anche la quarantena per i tecnici stranieri, ma comunque il ritmo indicato dall’Assessorato municipale alla mobilità era di circa un mezzo al giorno nel mese di giugno.

Ma di filobus in strada, al momento in cui scriviamo, non se n’è vista neanche l’ombra e i cittadini sono ancora costretti ad utilizzare linee alternative (seppur transitanti sul Corridoio della Mobilità, in deroga alla normativa che ne impedisce il passaggio ai mezzi inquinanti). Dall’assessorato Capitolino non abbiamo ricevuto rassicurazioni in merito al ritorno dei filobus in servizio, se non la comunicazione che il Dipartimento Mobilità ci starebbe lavorando. Intanto settembre si avvicina e, con il ritorno a scuola (probabilmente ancora in distanziamento e con le mascherine), sarebbe inaccettabile che questi mezzi restino nel rimessaggio.

LeMa

Previous articleArrivano le protezioni sul Ponte della Magliana
Next articleNuovo passo avanti per la realizzazione del mercato San Giovanni di Dio