Home Rubriche City Tips

Municipio IX: otto nuove Case dell’Acqua di Acea entro fine consiliatura

La richiesta del Municipio per un impegno maggiore nell’istallazione delle domus di Acea per l’erogazione di acqua filtrata liscia o gassata

La struttura inaugurata nel giugno 2015 in Municipio VIII

MUNICIPIO IX – Sono otto le case dell’acqua di Acea che dovranno essere posizionate sul territorio del Municipio IX nei prossimi anni. Le strutture di questo tipo, capaci di erogare acqua liscia e gassata, al momento sono 131 sul territorio di Roma e Provincia, ma nel Municipio IX ne è presente solo una. L’impegno richiesto dall’istituzione municipale ad Acea è quello di sopperire a questa mancanza nei prossimi anni, anche superando le previsioni contenute nel piano dell’azienda.

IL PIANO DI AMA

È la stessa ACEA in commissione ad aver spiegato come il piano di sviluppo delle Case dell’Acqua preveda l’installazione di due impianti l’anno per ogni municipio per il triennio 2022-2024. Sempre il piano prevede la possibilità di conversione di fontanelle tradizionali, soprattutto in quartieri popolari, nei mercati, nelle strutture pubbliche, scolastiche, sanitarie e in vicinanza delle stazioni metro. “Dopo anni di inspiegabile fermo, Acea posizionerà le case dell’acqua anche in Municipio IX su nostra richiesta – spiegano in una nota la presidente del Municipio IX, Titti Di Salvo, l’Assessora ai Lavori Pubblici, Paola Angelucci e i consiglieri di Pd e Sce, Manuel Gagliardi e Danilo Borrelli – In una risoluzione votata dal Consiglio Municipale ed approvata dalla Giunta si promuove l’installazione di questi utilissimi dispositivi di distribuzione gratuita di acqua pubblica, dotati di strumenti per il controllo della qualità dell’acqua, filtri UV per aumentarne la sicurezza ed un sistema di gassificazione per avere acqua frizzante”.

Ads

LE RICHIESTE DEL MUNICIPIO IX

La richiesta del Municipio IX, arrivata con una Risoluzione del consiglio municipale, è quella è quella di un supplemento alla localizzazione delle Case dell’Acqua nel triennio 2022-2024 e comunque entro questa consiliatura. “Le case dell’acqua saranno collocate diffusamente nei tanti quartieri del territorio nell’arco della Consiliatura – seguitano Di Salvo, Angelucci, Gagliardi e Borrelli – Stiamo lavorando per ottenerne due all’anno, come previsto da Acea. La prima è prossima alla sua realizzazione e sarà posizionata a Trigoria, in prossimità dell’ospedale. Un servizio importante per il territorio e la qualità della vita dei residenti, un passo avanti nel rispetto dell’ambiente vista la considerevole riduzione di utilizzo della plastica”.

LE NUOVE CASE DELL’ACQUA

Sono otto i punti identificati all’interno della Risoluzione che potrebbero ospitare le strutture di Acea.

  • Trigoria: in prossimità del Campus Biomedico (di prossima installazione).
  • EUR: viale America in prossimità della stazione Metri B Palasport, con la possibilità di convertire l’edicola non più in funzione.
  • Torrino-Decima: in prossimità del centro anziani, ASL o Parco delle Costellazioni.
  • Spinaceto: in prossimità del Mercato.
  • Castel di Leva: in prossimità di Largo Montanari.
  • Vitinia: in prossimità della stazione Roma Lido o della struttura ASL di via Gemmano.
  • Torrino Mezzocammino: in prossimità del parcheggio di via Lucchetti Rossi.
  • Fonte Meravigliosa: in prossimità del Mercato.

Red

Previous articleParco di Tor Marancia: il 2 agosto apre l’AFA3
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 1.853 i nuovi casi positivi