Home Rubriche City Tips

Da oggi il Municipio IX ha tre punti per la raccolta dell’olio da cucina

L’iniziativa tocca tre quadranti periferici ed è stata avviata dai volontari del Circolo Legambiente Agro Romano Meridionale

SHARE

MUNICPIO IX – A breve anche sul territorio del Municipio IX dovrebbero prendere il via le iniziative legate alla firma del protocollo di intesa tra AMA e CONOE per la raccolta degli oli esausti da utenze domestiche. Le attività dovrebbero partire inizialmente in otto Municipi (XIII, XV, XIV, VI, IX, XII, III e IV), per poi proseguire nei restanti territori in una seconda fase. Ma in attesa che questi progetti prendano il via, o che ci siano notizie più precise, i cittadini del Municipio IX hanno deciso di portarsi avanti con il lavoro. Infatti nella giornata di ieri gli attivisti del Circolo Legambiente Agro Romano Meridionale hanno inaugurato tre punti di raccolta dell’olio vegetale domestico in questo territorio.

I PUNTI DI RACCOLTA

L’iniziativa in collaborazione con la società Leaftech Solution ha coinvolto per ora i quadranti di Fonte Laurentina, Castel di Leva e Porta Medaglia, ma gli attivisti hanno intenzione di ampliare al più presto i punti di raccolta: “Stiamo cercando altri commercianti e attività che vogliano ospitare il contenitore che verrà svotato periodicamente dalla stessa società che li posiziona”.

EVITARE DANNI ALL’AMBIENTE

L’iniziativa serve a dare ai cittadini un’alternativa per il conferimento dell’olio esausto che, altrimenti, andrebbe portato in un’isola ecologica. “Pertanto – spiegano dal Circolo Legambiente – molti gettano l’olio di cucina nel lavandino o nel water, causando ingenti danni ambientali e anche alle tubature delle abitazioni e cittadine oltre che ai depuratori”.

COME FUNZIONA LA RACCOLTA

Per conferire l’olio esausto basta raccoglierlo in bottiglie di plastica ben chiuse e gettarle all’interno dei contenitori ospitati dalle attività commerciali che hanno deciso di aderire. “In questo modo – spiegano gli attivisti – la raccolta viene in maniera più semplice e anche i contenitori di raccolta non vengono sporcati”.

LeMa