Home Municipi Municipio IX

Laurentino: inaugurato il playground in via Saponaro

L’area riqualificata da Ater e Regione Lazio è affidata ad un comitato di cittadini

SHARE

LAURENTINO – È stata affidata ad un comitato di cittadini la nuova area giochi realizzata dalla Regione Lazio e da Ater in via Michele Saponaro nel quartiere Laurentino. Il taglio del nastro è stato fatto ieri alla presenza dell’assessore regionale alle Politiche abitative, Massimiliano Valeriani, e del direttore di Ater Roma, Andrea Napoletano. La gestione di questo spazio sarà in mano ai cittadini, così come previsto dalla recente legge regionale sull’uso dei beni comuni.

IL NUOVO PLAYGROUND

Il giardino è stato riqualificato con un investimento di 150mila euro e si tratta del primo dei 10 playground che verranno realizzati dall’Ater nei complessi di edilizia pubblica della periferia di Roma, grazie a un finanziamento regionale di oltre un milione di euro. All’interno dello spazio ludico sono state piantate 13 nuove alberature e allestite panchine, altalene e giochi per bambini. Con l’occasione si è anche provveduto ad installare un impianto di illuminazione e a risistemare la recinzione e i passaggi pedonali. “Prosegue il lavoro di Ater per la riqualificazione delle aree verdi nella città e la realizzazione di aree ludiche tanto importanti per la qualità della vita, in particolare nelle periferie“, ha commentato Andrea Napoletano, direttore generale di Ater Roma.

RIQUALIFICARE I BENI COMUNI

Durante l’inaugurazione l’assessore Valeriani ha sottolineato l’importanza di valorizzare questi bene che possano poi essere gestiti direttamente dalle comunità locali: “Oggi restituiamo agli abitanti del quartiere uno spazio verde sottratto all’incuria e al degrado con l’obiettivo di favorire anche progetti di inclusione sociale e di condivisione degli interventi di cura e valorizzazione dei beni comuni per migliorare il decoro urbano e la qualità della vita dei residenti – e ancora – Quello del Laurentino 38 è solo il primo dei 10 nuovi playground che verranno realizzati nei complessi di edilizia pubblica di Roma con un investimento di oltre un milione di euro sostenuto dall’Amministrazione Zingaretti”.

Red