Home Rubriche Go Green

Vandali in azione nel parco di Spinaceto

Spezzati dieci alberi dei centenari piantati a febbraio scorso in onore dei nostri concittadini più longevi

SHARE

SPINACETO – Erano stati piantati il 15 febbraio scorso i 32 alberi dei centenari nel Parco di Spinaceto. Le piante (frassini e querce) erano parte di una campagna di piantumazione che ha interessato quattro parchi della Capitale (Parco di Collina Lanciani in Municipio IV, Parco di Spinaceto in Municipio IX, Parco di Val Cannuta in Municipio XIII e Parco Marta Russo in Municipio XV) e 101 essenze arboree per festeggiare i tanti cittadini romani che hanno raggiunto e superato la soglia dei 100 anni. Purtroppo questa iniziativa, come tante altre nella nostra città, non è stata affatto compresa e il 31 settembre una decina di alberi nel Parco di Spinaceto sono stati spezzati.

VANDALI IN AZIONE

La notizia è stata resa nota dal locale assessore all’Ambiente, Marco Antonini, che ha colto l’occasione per allargare il tiro e denunciare tutti gli attacchi subiti in questo anno nei confronti delle nuove piantumazioni: “È difficile dare una spiegazione a certi gesti – afferma Antonini – Sono stati intenzionalmente spezzati una decina di frassini e querce messi a dimora nel febbraio scorso per onorare i nostri concittadini centenari. Questo gesto si aggiunge alla lista dei vandalismi subiti dagli alberelli messi a dimora questo inverno – aggiunge – Delle 250 piante a dimora durante la festa dell’albero, abbiamo dovuto registrare diversi episodi di distruzione deliberata, come il furto di 18 roverelle a Fonte Meravigliosa o le 5 querce ridotte in pezzi a Largo Cannnella a Spinaceto ed altri episodi ancora”. L’idea dell’assessore è che, prima ancora che di semplice vandalismo, si tratti di gesti ben indirizzati nei confronti del lavoro dell’amministrazione: “Il clima creato in questa città dal continuo denigrare l’opera dell’amministrazione ha, ancora una volta, armato la mano dei vandali criminali”, ha commentato Antonini.

LA DENUNCIA DAL CAMPIDOGLIO

Quanto accaduto non poteva passare inosservato, così è lo stesso consigliere e presidente della commissione Ambiente in Comune, Daniele Diaco, a stigmatizzare quanto avvenuto nel Parco di Spinaceto, anche sottolineando che questo fenomeno è trasversale a tutte le zone della città: “I vandali nella Capitale non si riposano mai e ogni giorno c’è una brutta sorpresa. A farne le spese, questa volta, è l’ambiente. Purtroppo, episodi di questo genere non sono una novità per il territorio – seguita Diaco – Atti squallidi, immondi, che ben qualificano la bassezza degli infimi protagonisti di queste scelleratezze. Noi non ci arrendiamo e continueremo a lottare per difendere la nostra amata città e tutelare l’ambiente che ci circonda”.

Red