Home Municipi Municipio IX

Via Laurentina: i cittadini protestano per la sicurezza dei pedoni

Domani l’Associazione Gentes e i residenti del quartiere Giuliano-dalmata si ritroveranno per chiedere strisce pedonali e più garanzie per i pedoni


Ads

L’esasperazione mista alla paura ha portato i residenti della zona a portare la protesta sulla strada già oggetto di tante discussioni: via Laurentina. Dopo la lunga vicenda della rotatoria per il quartiere Tor Pagnotta e tutti i disagi conseguenti, in questo periodo sono in corso i lavori per la manutenzione del tratto in prossimità delle rampe d’ingresso al Grande Raccordo Anulare. Ma le condizioni generali di questa importante arteria viaria restano generalmente scadenti: un manto stradele ovunque disconnesso, radici degli alberi che hanno compromesso l’assetto delle aiuole sparti traffico, asfalto disomogeneo e strisce pedonali poco visibili. Proprio per questo motivo l’associazione Gentes, che da anni opera all’interno del quartiere Giuliano-dalmata, ha deciso di protestare e di ritrovarsi domani per coinvolgere altri cittadini. Il presidio si terrà in prossimità dell’incrocio con via dei Corazzieri. In una nota il presidente di Gentes, Giorgio Marsan, ha dichiarato :”Abbiamo deciso di attuare una protesta per le strisce pedonali sulla Laurentina dopo gli ennesimi incidenti verificatisi sulle strisce suddette: ci vediamo tutti sabato 18 giugno dalle 9:30 alle 11:00 per un presidio di protesta. Porteremo un banchetto, una telecamera e materiale informativo. Sono tutti invitati a fare proposte e a portare testimonianze”.

Marsan, rinnovando l’invito a tutti i cittadini interessati, ha poi concluso: “Se saremo in tanti potremo già decidere la prossima mossa, una manifestazione vera e propria da tenere a inizio settembre. Siamo stufi di morti e feriti sulle strisce! La sicurezza non si può barattare né con la scorrevolezza della strada né con il “risparmio”

Stefano Cangiano

Previous articleNo alle strumentalizzazioni su Roma Capitale
Next articleTUTTI IN PIEDI – LIVE