Home Municipi Municipio VIII

Al via il progetto “Un playground per San Paolo”

Il progetto vincitore del Roma Best Practice Award, vedrà la collaborazione dei residenti e di alcune realtà associative del territorio

SHARE

SAN PAOLO – Il giardino in questione, situato tra via Corinto e via Laodicea, fa parte di un PUP, strutture costruite dal Comune, composte da garage, sopra ai quali c’è un giardino. La proprietà è comunale ma la gestione è privata, a carico dei proprietari dei garage. L’area era stata dotata di strutture ludiche per l’infanzia, ma col tempo e la poca manutenzione sono cadute nel degrado. Così grazie alla più sana e positiva collaborazione tra cittadini, si è raggiunto un accordo per far sì che tutto il giardino riprendesse nuovamente la sua originaria bellezza.

I TERMINI DELL’ACCORDO

L’accordo prevede che i condomini che hanno i posti auto nel PUP si faranno carico della spesa della recinzione per evitare che i giochi siano vandalizzati. Il costo dell’intervento, che non spetterebbe a quest’ultimi pagare, è di circa 10mila euro. L’ associazione Agape San Paolo invece dovrà ripristinare i giochi per bambini. Per questo ha presentato un progetto di recinzione ed installazione di giochi a norma e certificati, con il quale ha vinto il concorso Roma Best Practice Award.

IL GIARDINO

“Un Playground per San Paolo” è il titolo del progetto che sarà realizzato a Valco San Paolo. Grazie al contributo dello sponsor ufficiale del Roma Best Practice Award, Acqua Claudia, ha già raggiunto 1500 Euro, quasi la somma necessaria per l’acquisto dei giochi per bambini. La manutenzione dell’area invece sarà affidata all’associazione d’inclusione sociale “Ridaje”. Anche Retake San Paolo ha voluto far sentire la sua vicinanza al progetto. Per questo ha pubblicato una raccolta fondi dove si potrà contribuire alla realizzazione dell’opera attraverso una donazione.

Giancarlo Pini