Home Municipi Municipio VIII

Garbatella: storia di due mercati

Tratto da Urlo n.190 maggio 2021

GARBATELLA – Dopo alcuni mesi di silenzio, è una seduta della commissione capitolina Trasparenza a tornare sul destino dei mercati della Garbatella. I consiglieri di opposizione (la seduta è stata richiesta da Fdi) hanno voluto notizie sull’ipotesi di spostamento del Mercato di Santa Galla (in una sede da realizzare di fianco a quella attuale) e del bando per il ritorno del Farmer’s Market nella struttura di via Passino.

Ads

Purtroppo per entrambe le vicende non ci sarebbero novità, lasciando il territorio e gli operatori in un limbo che ormai si protrae da 20 anni. “La commissione è stata disertata dalla Giunta, mentre gli Uffici hanno evidenziato una situazione di stallo –commentano il consigliere comunale di Fdi, Andrea De Priamo, e quello municipale, Maurizio Buonincontro – Garbatella rischia di restare senza mercato rionale e Farmer’s Market, con l’abbandono della sede di via Passino”. Con i ritardi e i passi indietro sul progetto per Santa Galla, oltre all’assenza di un bando per gli operatori del Farmer’s, il futuro dei mercati del quartiere si fa più fosco: “Ancora una volta immobilismo e incapacità amministrativa – commenta dalla Lega il consigliere Simone Foglio – il tutto sulla pelle di cittadini e operatori vessati da queste maggioranze senza futuro”.

Due questioni che per il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e per l’assessore locale al Commercio, Leslie Capone, “sono arenate negli uffici comunali, da mesi, e ancora non hanno risposta nonostante le sollecitazioni dell’ultimo anno – e ancora – C’è un ritardo drammatico nelle risposte del Campidoglio e in questo momento è ancora più grave di fronte alla crisi economica crescente. Per il Mercato di Santa Galla il progetto è già pronto e aspetta il nulla osta definitivo dal Comune e invece sulla struttura di via Passino oggi va chiarito a cosa sia servito uno sfratto immotivato“.

Da Fdi hanno già annunciato che nelle prossime settimane verrà proposto un atto che chieda un confronto con l’amministrazione e gli uffici per trovare delle soluzioni operative.

A.C.

Previous articleMercato Capasso: al via i lavori entro l’inizio di giugno
Next articleGiardino Merolli prossimo all’apertura