Home Municipi Municipio VIII

Grotta Perfetta: il nuovo centro civico sarà pronto a giugno 2023

Attesa anche per la strada di collegamento tra il nuovo quartiere e Roma 70

Tratto da Urlo n.206 novembre 2022

GROTTA PERFETTA – Era il 4 agosto 2020 quando l’allora Sindaca 5Stelle, Virginia Raggi, annunciava l’avvio del cantiere di questo nuovo centro civico in Municipio VIII. Il progetto (frutto di un concorso del 2007) deriva dagli oneri per la costruzione dell’I-60, un intero nuovo quartiere lungo via Grotta Perfetta, tra Roma 70 e Montagnola, davanti alla Tenuta di Tor Marancia. Da quell’annuncio i lavori sono proseguiti, tanto che il 19 ottobre scorso l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Maurizio Veloccia, ha potuto fare visita al cantiere e annunciare anche la chiusura degli interventi per il giugno 2023.

Ads

IL CENTRO CIVICO E I SERVIZI

Il progetto prevede la realizzazione di un centro polivalente che ospiterà una biblioteca, un asilo nido per 60 bambini e diversi spazi destinati al verde pubblico. Una struttura firmata dagli architetti Massimo Alvisi e Junko Kirimoto, che hanno accompagnato l’Assessore durante la visita. “Questo cantiere è una buona notizia per il quartiere di Grotta Perfetta che, grazie a un concorso internazionale di progettazione voluto e sostenuto da Roma Capitale, per l’inizio del prossimo anno si arricchirà di importanti strutture di grande pregio architettonico: un asilo nido, un centro civico polivalente e una biblioteca. La costruzione di queste opere, realizzate secondo i più moderni criteri di sostenibilità ambientale, avrà un impatto positivo su tutto il quadrante, per questo ringrazio i progettisti vincitori per la tenacia e la perseveranza”, ha spiegato l’Assessore Veloccia. Il Centro Civico comprende anche un info point, una sala conferenze, una sala espositiva e delle sale polivalenti a servizio degli abitanti del quartiere. L’asilo nido, progettato per accogliere 60 bambini, ospita tre sezioni con i relativi spazi di servizio, gli uffici amministrativi e i locali cucina. Al centro si estende invece il Parco, che, spiegano gli architetti, costituisce il punto di partenza e di vista per l’area adiacente di Tor Marancia. Esso è collegato attraverso percorsi pedonali e ciclabili alle aree limitrofe, come la piazza, che copre i ritrovamenti archeologici, la pista ciclabile, proveniente da via di Grotta Perfetta, e i parcheggi, pertinenza del Centro Civico e dell’asilo nido.

I LAVORI

Gli architetti durante il sopralluogo hanno mostrato l’avanzamento del cantiere che vede completato l’asilo nido per l’80% e la Biblioteca e il Centro Civico per il 70%, con fine lavori prevista per gennaio e consegna dell’edificio per giugno 2023. Il progetto era risultato vincitore nel 2007 del concorso internazionale di progettazione in due fasi indetto dall’amministrazione comunale. “Finalmente dopo molti anni dalla vittoria di un importante concorso internazionale, l’edificio prende vita e si avvicina al completamento. Il progetto di Grotta Perfetta non solo si pone come modello consapevole in grado di unire urbanistica, paesaggio, educazione, cultura e sostenibilità, ma aspira a diventare simbolo di innovazione per Roma e per le nuove architetture strategiche”, ha commentato l’Architetto Massimo Alvisi.

LA NUOVA STRADA

Le edificazioni negli anni sono state al centro di una lunga querelle che ha coinvolto sia il Municipio VIII che i comitati e le associazioni di cittadini della zona. Tra gli elementi che hanno alimentato il contrasto con i costruttori, oltre al consumo di suolo, l’interramento dei reperti archeologici e una lunghissima vertenza sul Fosso delle Tre Fontane, c’è l’arrivo ci circa 5.000 nuovi residenti in un’area già ampiamente congestionata dal traffico. Tra gli elementi mitigatori inclusi nel progetto c’è la previsione di un nuovo asse viario che, attraversando il nuovo quartiere, raggiungerà Roma 70 all’altezza della rotatoria di via Bianchini. Notizie in merito a questo intervento sono arrivate dall’Assessore municipale all’Urbanistica, Luca Gasperini: “Negli ultimi mesi abbiamo lavorato molto su questa vicenda, così da cercare di velocizzare la realizzazione di questa nuova infrastruttura viaria tanto attesa nel quadrante. Finalmente sono state consegnate le aree sulle quali passerà la strada – afferma l’Assessore – Nel corso del mese di novembre dovremmo ricevere un cronoprogramma degli interventi, così da poter dare notizia ai cittadini dei tempi entro cui si dovrebbe arrivare alla costruzione della strada”.

Leonardo Mancini

Previous articleM.I.A – MATA
Next articleVieni avanti, cretina!