Home Cultura

Il Municipio VIII accoglie “Libere di Scegliere”

L’installazione del collettivo artistico femminile ‘A m'l rum’ trova casa in via Benedetto Croce

Tratto da Urlo n.205 ottobre 2022

MUNICIPIO VIII – In Municipio VIII, più precisamente all’interno della sede di via Benedetto Croce 50, McArthurGlen e l’Associazione Differenza Donna, con il patrocinio del Municipio Roma VIII, hanno scelto di rinnovare la campagna di sensibilizzazione “Libere di scegliere”, attraverso un’installazione del collettivo artistico femminile A m’l rum che è uno spazio di libertà, un grande simbolo di rispetto per tutte le donne, contro ogni forma di stereotipo, violenza e discriminazione. “Alle porte di ingresso del Municipio – dichiara il Presidente Amedeo Ciaccheri – avremo una installazione artistica che ricopre un significato simbolico a ribadire la necessità di impegno delle Istituzioni che oggi sono tenute a mettere in campo nella difesa di tutte le libertà, prima tra tutte quella di scelta”.

Ads

L’OPERA

Ad accogliere l’installazione il Presidente Amedeo Ciaccheri e l’Assessora alla Cultura e alle politiche di Genere Maya Vetri. Presenti all’incontro del 16 settembre scorso, Monica Lucarelli, Assessora alle pari Opportunità e alle attività produttive di Roma Capitale, Elisa Ercoli, Presidente Associazione Differenza Donna, Francesco Mancuso, Marketing Manager di Castel Romano Designer Outlet. “Libere di Scegliere”, questo il nome della campagna e dell’opera, si erge a celebrazione di tutte le donne del mondo contro ogni parola e stereotipo che possa nasconderne il vero potenziale. “Non esiste un unico modo di essere donna e le tre sagome femminili, forti della loro unicità e della loro sorellanza, rivendicano la propria libertà di scelta creando una personale narrazione del proprio vissuto – spiegano dal collettivo artistico – Un racconto fatto di simboli di forza, voce, bellezza, che si riappropriano dello spazio incombendo positivamente sul paesaggio. L’interno dell’installazione è un luogo sicuro in cui le tre sagome si ergono a pareti di protezione da tutte le definizioni esterne, uno spazio libero di riflessione e rispetto dove ogni donna, uomo e persona può provare a reinventarsi e creare il proprio racconto”.

LIBERE DI SCEGLIERE

A m’l rum da me è un collettivo artistico formato da Martina Ceccarelli, Carlotta Moretti e Carolina Barbieri, nato nel 2017 a Carrara come progetto grafico volto alla valorizzazione del territorio e delle tradizioni, arrivando nel corso del tempo ad affrontare tematiche sociali ed attuali attraverso importanti progetti di street art e riqualificazione urbana: “Siamo onorate di aver dato il nostro contributo al cammino per i diritti delle donne – affermano le artiste – e che la nostra installazione abbia trovato la migliore delle case: è importante lasciare tracce visibili perché l’opinione pubblica possa partecipare attivamente ai progetti di emancipazione, che riguardano tutti allo stesso modo”. L’Assessora capitolina, Monica Lucarelli, ha parlato di questa inaugurazione come di “un altro tassello in favore della cultura del rispetto delle donne. Roma sta crescendo molto sul tema delle Pari Opportunità e nella lotta alla violenza di genere. Per questo ringrazio tutti gli attori che hanno preso parte alla realizzazione di questo progetto, dall’Associazione Differenza Donna a Castel Romano Designer Outlet. Roma di iniziative come queste e sarà sempre al fianco di chi le supporta”. L’opera è stata accolta dall’Assessora municipale Maya Vetri, alla quale sono affidate le deleghe alla Cultura e alle Politiche di genere: “Accogliamo con piacere la donazione di ‘Libere di Scegliere. L’installazione rappresenterà il messaggio-simbolo del nostro impegno quotidiano: contrastare la violenza di genere e gli stereotipi, favorire la libertà e l’autodeterminazione delle donne”.

Andrea Calandra

Previous articleRoma, sicurezza stradale: oltre 800 sanzioni nel fine settimana
Next articleMonteverde: a che punto sono i cantieri di via Ramazzini e via Agnelli?