Home Municipi Municipio VIII

Istituto San Michele: pronti 12 milioni per ridisegnare i servizi

Tra le novità anche la collaborazione con il Santa Lucia a favore degli ospiti del S. Michele

TOR MARANCIA – Pronto l’investimento di 12 milioni da parte dell’ASP San Michele per ridisegnare i servizi offerti dalla struttura di Tor Marancia. I fondi, già previsti in bilancio, saranno riversati sull’RSA, sul servizio post comatosi, sulle cure palliative, sulla casa di riposo e sul co-housing.

“Nel corso dell’ultimo Cda – ha spiegato in una nota il Presidente dell’ASP San Michele Giovanni Libanori – abbiamo approvato un importante atto di indirizzo sulla nuova destinazione degli immobili “Toti” e “Giuliani” di proprietà dell’Ente da utilizzare a fini socio-sanitari-assistenziali. Infatti, vista l’esigenza di avviare nuovi servizi di natura socio-sanitaria-assistenziale quali il Servizio Permanente di interesse regionale inerente alla reintegrazione familiare e sociale del paziente post- comatoso e il Servizio di Cure Palliative, si è reso necessario stabilire una nuova destinazione degli immobili, secondo una ripartizione dei servizi di natura socio-sanitaria per la Palazzina Toti (RSA, Servizio Post Comatosi e Servizio Cure Palliative) e di natura socio-assistenziale per la Palazzina Giuliani (Casa di riposo e Servizio di co-housing)”.

Ads

Con questo investimento quindi si arriverà alla riqualificazione di palazzine dell’ampio patrimonio del San Michele. Oltre alla realizzazione delle opere di ristrutturazione per l’adeguamento degli immobili alle diverse tipologie di servizi.

Sempre nell’ottica dell’ampliamento dei servizi è stata poi istituita una collaborazione con la Fondazione Santa Lucia IRCCS a favore degli ospiti del San Michele.

La collaborazione si occuperò principalmente della diagnostica e specialistica: “L’obiettivo – spiega il Presidente Giovanni Libanori – è quello di agevolare l’accesso alle prestazioni sanitarie dei nostri ospiti della RSA e della Casa di Riposo. Dalla diagnostica di laboratorio a quella per immagini, passando per le prestazioni specialistiche di andrologia, angiologia, geriatria, fisiatria e così via, mettiamo a disposizione dei nostri utenti la possibilità di accedere a un centro di eccellenza dotato di tecnologie all’avanguardia, ottimizzandone altresì le tempistiche di ingresso”.

Redazione