Home Municipi Municipio VIII

Metro San Paolo: il murale cancellato sarà ripristinato a spese della ditta

L’intervento di riqualificazione cancella il murale del gruppo “Street art for Rights”, ora sarà la ditta a pagarne il ripristino

SAN PAOLO – Ad accendere i riflettori sulla cancellazione del murale all’interno dei sottopassi della metro San Paolo, oltre alle segnalazioni di diversi cittadini, è stata l’interrogazione presentata dal consigliere municipale 5 Stelle Mattero Bruno. Nel testo il consigliere pentastellato chiede conto ai vertici municipali della cancellazione del murale a seguito dei lavori di manutenzione delle scorse settimane. “Sono venuto a conoscenza della situazione dai canali social della Giunta e dalle numerosissime segnalazioni di cittadini molto arrabbiati per la cancellazione del Murales che aveva dato vita e colore a un sottopassaggio storicamente cupo e sporco”, spiega il Consigliere.

Ads

IL MURALE CANCELLATO

L’opera in questione era stata realizzata grazie all’interessamento dall’associazione “Street art for Rights”, in quanto vincitrice dell’Avviso Pubblico “Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022”. L’intero intervento di riqualificazione è stato frutto di un processo partecipato da tanti cittadini e associazioni. Alla base dell’intervento infatti c’è stato il coinvolgimento dei volontari di Retake Roma, che hanno preparato il sottopasso ridipingendolo, prima di consegnarlo agli artisti dell’associazione “Street art for Rights” Salvatore Sart, Luca Van Hoek e #TeaBoy. Tema dell’opera rappresentata era il settimo obiettivo dell’agenda 2030 dell’Onu: l’importanza dell’energia pulita e accessibile per tutti. “È inaccettabile vedere il murale coperto da una vernice bianca dopo meno di due mesi dall’opera di riqualificazione. Parliamo di un insensato spreco di denaro pubblico – seguita il Consigliere Bruno – L’obiettivo dell’interrogazione è, quindi, informare la cittadinanza che ha chiesto a gran voce che sia chiarito quanto accaduto ad una Giunta che, ad oggi, non ha mai risposto”.

L’OPERA DA RIPRISTINARE

Purtroppo alla cancellazione non si può porre rimedio immediato, ma la metro San Paolo non rimarrà senza murale. Infatti in queste ore dal Municipio VIII e dall’Assessorato municipale ai Lavori Pubblici assicurano che il murale cancellato verrà ripristinato. Lo stesso artista avrà la possibilità di ripetere l’opera, ma questa volta i costi dell’intero intervento ricadranno sulla ditta che ha portato avanti i lavori rimuovendo per errore il murale.

LeMa

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 4.405 i nuovi positivi
Next articleAll’Istituto Agrario Garibaldi 1000 nuovi alberi dedicati a Falcone e Borsellino