Home Municipi Municipio VIII

Metro San Paolo: si lavora alla sicurezza e al decoro della stazione

Con i lavori partiti in questi giorni si attivano finalmente gli interventi decisi dai cittadini nel 2018 con il bilancio partecipativo

SAN PAOLO – Sono partiti da alcuni giorni i lavori di sistemazione e di messa in sicurezza delle aree limitrofe alla Stazione della Metro San Paolo. Un progetto da circa 165mila euro che venne votato dai cittadini nel 2018 e ottenne la terza posizione nel bilancio partecipativo municipale, i cui vincitori vennero presentati alla Centrale Montemartini il 30 novembre del 2018. Oltre ad una riqualificazione generale delle aree attorno la metro, si interverrà anche sul fronte della sicurezza, con l’installazione di 11 telecamere.

UN’INTERVENTO MOLTO ATTESO

Ci sono voluti poco più di tre anni per far partire i lavori che si concluderanno nei prossimi giorni e che si pongono l’obiettivo di dare maggiore sicurezza alle aree limitrofe alla frequentatissima stazione della metro. “C’è tantissima aspettativa da parte dei residenti del quartiere su questi interventi – racconta l’assessore ai Lavori Pubblici, Luca Gasperini – Anche recandoci in sopralluogo sull’area dei lavori, io e il Presidente Ciaccheri abbiamo notato l’interesse e la soddisfazione di tanti cittadini che utilizzano quotidianamente questo importante snodo. Speriamo di fare presto e di restituire al quartiere un’area più sicura e decorosa”.

Ads

I LAVORI IN PROGRAMMA

Tra gli interventi in corso c’è la messa in sicurezza delle aree pedonali vicine agli ingressi alla stazione ed agli attraversamenti sotto il ponte della metropolitana. In particolare, nella galleria carrabile più vicina alla stazione, dove ogni giorno transitano tantissime persone in attesa dell’autobus, si procederà con il rifacimento dell’intero marciapiede. È poi previsto il ripristino dei cigli vicino l’ingresso del parcheggio dalla parte di via Gaspare Gozzi e la sostituzione dei gradini rotti delle scale d’ingresso alle gallerie pedonali della metro. Verrà effettuata un’operazione di pulizia e ritinteggiatura generale che comprenderà tutte le gallerie carrabili, con l’intento di eliminare i residui di smog. Una pulizia approfondita tramite l’idrosabbiatura sarà poi effettuata su tutte le superfici in pietra e marmo in modo da rimuovere ogni scritta o disegno e, successivamente, sarà applicato un protettivo idro e oleorepellente anti scritta.

UN’AREA PIÙ SICURA

Tra gli elementi che negli anni sono stati richiamati maggiormente dai cittadini della zona e dagli attivisti del Comitato di Quartiere, c’è l’implementazione del sistema di sicurezza delle aree limitrofe alla stazione, con l’installazione di 11 nuove telecamere. Questi strumenti saranno utili per monitorare i sottopassaggi, le aree limitrofe e quelle antistanti l’accesso alla metropolitana. Inoltre per evitare che ci siano zone buie durante le ore notturne, si procederà anche ad incrementare l’impianto di illuminazione con 12 nuovi proiettori led da installare nei sottopassi e negli accessi alla metro.

Leonardo Mancini

Previous articleVilla Pamphili: proseguono i lavori di rifacimento di Viale Selma Lagerlof
Next articleRifiuti: arriva l’ok per i nuovi centri di raccolta e per 4 impianti di trattamento