Home Municipi Municipio VIII

Montagnola: nell’immobile confiscato alle mafie nascerà la Casa del Municipio

Servizi e associazioni troveranno posto nello spazio di via Barbana chiuso ormai dal 2005

SHARE

MONTAGNOLA – In via Barbana alla Montagnola c’è un locale chiuso da diverso tempo. Dal 2005 per la precisione, quando venne confiscato ad un’associazione a delinquere finalizzata al gioco di azzardo presso i circoli legati alla banda della Magliana. Da allora sulla saracinesca chiusa, perlomeno fin quando qualcuno non lo ha coperto con della vernice, un avviso recitava ‘Locale sequestrato alla mafia’. Negli anni sull’immobile sono stati avanzati diversi progetti, come quello del Comune di Roma che nel 2013 puntava alla realizzazione di uno spazio prova per la Casa dei Teatri. Oppure come le richieste avanzate negli stessi anni a parte del Presidente del Municipio VIII (allora XI), Andrea Catarci, che aveva individuato quello spazio per l’apertura di una biblioteca pubblica.

APRE LA CASA DEL MUNICIPIO

Sono passati gli anni, la biblioteca pubblica dagli ex Mercati Generali è finita nel Caffè Letterario di Ostiense, per poi trovare posto nell’Auditorium di via Benedetto Croce; mentre il Teatro, quello dell’Opera, si occuperà del nuovo centro culturale di Tor Marancia. L’immobile di via Barbana è quindi rimasto vuoto ma ora si profila un nuovo utilizzo per questo spazio: potrebbe ospitare la ‘Casa del Municipio’. A darne notizia sono il minisindaco Amedeo Ciaccheri e l’Assessora Alessandra Aluigi, dopo un sopralluogo nella struttura: “Qui a settembre apriremo un polo municipale dedicato ai servizi per la cittadinanza, all’interno di un immobile confiscato alla mafia che tornerà a vivere per tutta la nostra comunità”.

NUOVI SERVIZI A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI

In questo spazio, che come riferito da Ciaccheri dovrebbe aprire i battenti a settembre, “si potranno avere informazioni e consulenze gratuite messe a disposizione dalle associazioni che hanno partecipato negli scorsi mesi alla manifestazione d’interesse del Municipio e in particolare legate al settore della tutela e dei diritti del cittadino e dei consumatori, con assistenza anche di natura psicologica e antiusura”.

LeMa