Home Notizie Cronaca Roma

Dal Municipio VIII arriva la bocciatura per l’isola ecologica in via Malfante

Il Consiglio boccia la Delibera del Campidoglio e chiede un tavolo per individuare delle alternative

MUNICIPIO VIII –  Questa mattina il Consiglio Municipale ha avuto modo di esprimersi sull’idea, lanciata dal Campidoglio, di un nuovo centro di raccolta AMA da realizzare in via Malfante a Navigatori. Un sito considerato dalle varie forze politiche (trasversalmente) inidoneo. I consiglieri hanno votato tutti la bocciatura della Delibera del Campidoglio che identifica (compresa via Malfante) 26 aree per la costruzione di altrettanti centri.

GLI ATTI IN DISCUSSIONE

Oltre al parere sulla Delibera Capitolina, già bocciata dalla Giunta municipale nelle scorse settimane, il Consiglio è andato in votazione anche su altri due atti. Il primo è stato presentato dai consiglieri della Lega Simone Foglio e Andrea Baccarelli il 20 novembre, subito dopo l’annuncio della scelta da parte del Campidoglio. Nel testo i due esponenti del carroccio chiedevano lo stralcio dell’area di Navigatori dai siti indicati, stesso obiettivo presente nel secondo documento in votazione: un Ordine del Giorno promosso dalla Commissione Ambiente.

Ads

IL VOTO IN AULA

Naturalmente, come già annunciato in piazza durante le manifestazioni con i cittadini, tutte le forze politiche hanno votato contro la Delibera del Campidoglio. A passare è stato invece l’Ordine del Giorno che chiede lo stralcio di via Malfante (con l’astensione della Lega), mentre il testo della Lega è stato bocciato (solo il centro destra lo ha votato positivamente): “Abbiamo deciso di astenerci perché il tempo di dare fiducia a questa maggioranza è ormai finito – spiega il consigliere Simone Foglio – l’importante al momento è prendere posizione contro la Delibera capitolina, noi non abbiamo bisogno di votare gli atti della maggioranza per salvarci la faccia davanti ai cittadini”.

DALLA PRESIDENZA DEL MUNCIPIO VIII

Non era presente in Consiglio il Presidente Ciaccheri, che però in un comunicato ha sottolineato la sua posizione: “Questo atto raccoglie la mobilitazione attiva che in queste settimane ha visto i cittadini del Municipio attenti interlocutori per partecipare a una migliore collocazione dell’isola ecologica e alla netta contrarietà del sito di via Malfante – e ancora – Adesso ci aspettiamo lo stralcio della delibera promossa dalla Sindaca Raggi e un tavolo di lavoro con il Municipio per individuare la migliore collocazione”.

LE REAZIONI

Al netto dello scontro sugli atti presentati, il voto contro la Delibera Capitolina è stato unanime: “Oggi l’aula del Municipio Roma VIII si è espressa in modo unanime contro la delibera comunale che individua l’area di via Malfante com’è possibile nuova isola ecologica del Municipio VIII – si legge in una nota diramata dal gruppo del Pd – Tutte le forze politiche si sono ritrovate in un secco NO e nel rimandare al mittente la delibera, chiedendo collaborazione da parte del Comune nell’individuazione di un’area consona. Continuiamo in questa battaglia che ha visto protagonisti i nostri consiglieri e assessori del Pd, pronti sempre nell’ascolto e nel dialogo con i cittadini e le cittadine”. Anche il M5s si è detto contrario a questa indicazione: “Ora faremo pressione sul campidoglio perché il sito venga stralciato e si individuino aree più consone – ha commentato il capogruppo Lupardini – Unica nota dolente della giornata è stata l’assenza del Presidente Ciaccheri in Consiglio, sarebbe stato importante che anche lui votasse contro questa Delibera”.

LeMa

Previous articleFunivia Magliana: approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica
Next articleMarconi: gli argini del Tevere sono pieni di rifiuti