Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: con l’assenza di politica crescono i problemi di comunicazione

Dall’operazione #StadeNuove fino alle difficoltà nel segnalare i disagi, prosegue la denuncia degli ex consiglieri dem

#STRADENUOVE? – È Paolo Ferrara, capogruppo del M5s in Capidoglio, ad aver annunciato il 15 aprile una nuova sistemazione stradale sotto l’hashtag #StradeNuove: “Continuiamo a lavorare anche per il municipio ottavo – scrive Ferrara – Questa è via Tiberio Imperatore rimessa a nuovo. Non una toppa ma asfalto vero. Ditelo al partito democratico”. Purtroppo le voci circolate nel quartiere durante il fine settimana non hanno mancato di portare a qualche polemica, soprattutto quando è stato reso noto che il rifacimento della carreggiata in questione non è tutta farina del sacco a 5 Stelle.

I LAVORI DELL’ITALGAS – Sono infatti gli ex consiglieri Pd del Municipio VIII a sottolineare l’imprecisione: “Come era prevedibile dopo le dimissioni del Presidente al Movimento Cinque stelle continuano a non interessare le sorti di questo territorio. Non basta leggere sui social le bugie del Capogruppo Ferrara, colpevole di avere affermato che il M5S è intervenuto per il rifacimento della strada di via Tiberio Imperatore per poi essere smentito e scoprire che la strada è stata rifatta grazie all’accordo tra Italgas e l’ufficio tecnico del Municipio dopo i lavori di manutenzione della rete del gas e comunque prima dell’arrivo del Movimento 5 Stelle. Bugie e incuria è la politica a 5 stelle”.

Ads

DIFFICOLTÀ DI COMUNICAZIONE – Gli ex consiglieri democratici hanno proseguito segnalando le difficoltà che stanno avendo molti cittadini nel farsi ascoltare dall’amministrazione municipale, soprattutto ora che il Municipio VIII si trova senza minisindaco e senza parlamentino. La vicenda è già stata segnalata ad Urlo e riguarda la raccolta di firme di un gruppo di cittadini dell’area di Largo Bompiani tra piazza dei Navigatori e il quartiere di Tor Marancia. È Vincenzo Mucciaccio, residente della zona che ha curato l’invio delle segnalazioni a spiegare quanto avvenuto in seguito alle segnalazioni su sicurezza stradale e parcheggi: “Non si risponde alle PEC dei cittadini che segnalano il disagio della sicurezza stradale (3 invii a UPR, Protocollo, Segreteria, Presidenza, oltre che Al sindaco, Vice Sindaco e uff. Stampa, nessuna risposta) a nome con firme di più di 300 persone in 5 giorni”. Una situazione che non è sfuggita agli esponenti del Pd municipale: “In pochissime ore hanno raccolto oltre 350 firme per denunciare problemi legati alla viabilità, alla sicurezza e al degrado che soffoca il nostro Municipio. I cittadini hanno richiesto un sopralluogo attraverso l’invio di mail (Pec) e lettere indirizzate: al Municipio VIII, alla Sindaca, al Vice Sindaco e Ufficio Stampa per evidenziare alcune problematiche di facile soluzione, presenti nel quadrante. Purtroppo, anche se trascorsi termini di legge, la città chiama ma dal Comune nessuno risponde”.

Leonardo Mancini

Previous articleTenuta di Tor Marancia: nei prossimi mesi la ripresa dei lavori
Next articleViadotto della Magliana: in estate la sperimentazione del restringimento