Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: primi interventi per Piazza dei Navigatori

Si parte dai giardini, poi la riqualificazione del mercato, parcheggi, la nuova bocciofila e la realizzazione del terzo palazzo

Tratto da Urlo n.207 dicembre 2022

NAVIGATORI – Nel luglio del 2018 il Campidoglio e i privati interessati al Programma Urbanistico di Piazza dei Navigatori hanno firmato una nuova convenzione per riavviare questo iter urbanistico che sembrava essersi bloccato da anni. Sul tavolo, oltre agli edifici esistenti (quello a vetri sulla Colombo e l’hotel mai ultimato di via Costantino), c’è la costruzione di un terzo palazzo denominato “Foresta romana” (un mix di residenziale, commerciale e direzionale), dei parcheggi (12mila mq), 17 milioni di euro rientrati nel bilancio partecipativo votato online dai cittadini, interventi sul verde (16mila mq), sulla bocciofila e sul mercato della Piazza.

Ads

GLI INTERVENTI IN ARRIVO

Il 21 novembre scorso, dopo un sopralluogo che ha visto la presenza del minisindaco del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e dell’Assessore all’Urbanistica capitolino, Maurizio Veloccia, è stato annunciato l’avvio degli interventi sulla piazza. Per prima cosa si partirà con i lavori sulle aree verdi per rinnovare i giardini della piazza. Verranno effettuate le potature e saranno rimosse le alberature giunte a fine vita, inoltre si risistemeranno i percorsi interni ai giardini e si rivedrà l’impianto di illuminazione e gli arredi urbani. L’intento è anche quello di migliorare le condizioni dell’area durante la notte, viste le continue richieste di intervento e segnalazioni da parte dei cittadini. Infine verrà anche spostato l’attuale posteggio dei taxi che troverà posto più a ridosso dei portici. Poi i cantieri si sposteranno sul Mercato Rionale che verrà completamente riqualificato. Questo intervento comporterà lo spostamento degli attuali operatori per permettere i lavori che dovrebbero durare circa un anno. Al momento non è stata ancora definita l’area che ospiterà temporaneamente gli operatori, anche se dal Municipio confermano che sono allo studio diverse soluzioni a poca distanza dall’attuale sede del mercato. Verrà realizzato un numero maggiore di box che saranno messi a bando nei prossimi mesi. Il plateatico verrà coperto parzialmente e saranno realizzate delle aree ristoro. Dei lavori parlano in una nota la vicepresidente della commissione capitolina Urbanistica, Antonella Melito, e la presidente della commissione Urbanistica municipale, Eleonora Talli: “Il programma prevede la demolizione e la nuova edificazione del bocciofilo su via delle Sette Chiese, la realizzazione di circa 16 mila metri quadri adibiti a verde pubblico e oltre 12 mila metri quadri per parcheggi pubblici, la realizzazione di un immobile con circa mille mq da destinare anche a social housing con canone concordato. Durante il cantieri – proseguono – verrà temporaneamente spostato il mercato rionale e per questo abbiamo già avviato un dialogo con gli operatori e il Municipio per trovare la soluzione più idonea”.

IL NUOVO VOLTO DEL QUADRANTE

L’attenzione però non è soltanto a questi interventi. Infatti le due consigliere del Pd, Talli e Melito, seguitano: “Nel quartiere limitrofo di Tor Marancia, insieme all’assessore all’Urbanistica Veloccia, stiamo lavorando con la proprietà dell’ex Fiera di Roma per il nuovo assetto urbanistico dell’area sulla quale sarà indetto un concorso internazionale di progettazione. Dopo tante battaglie e anni di attesa, oggi procediamo spediti verso la riqualificazione concreta di questi quadranti”. Una posizione condivisa anche dal minisindaco Ciaccheri: “Il quartiere inizierà adesso a cambiare volto. Il centro culturale Tormarancia è ormai vicino a essere presentato e iniziare la fase attuativa e ancora lavoriamo per lanciare il concorso sull’ex Fiera di Roma – seguita – Ancora più impegno servirà su ogni singolo passaggio perché dopo mesi di lavoro sia fatto il massimo possibile, in fretta e nel più rigido interesse pubblico, dando servizi che sono mancati fino a oggi”.

I DUBBI SUI TEMPI

Dall’opposizione in Municipio VIII vengono però avanzati dubbi sulle tempistiche, in particolare sul tempo che sarebbe stato perso in questi anni. È il capogruppo di Fdi, Franco Federici, a sottolineare come “i lavori sarebbero già dovuti partire da tempo. Adesso bisogna eliminare ogni attesa e ottenere dei risultati concreti per i cittadini della zona che da troppo tempo aspettano queste riqualificazioni. Noi – conclude – monitoreremo ogni passaggio per far sì che tutto proceda per il meglio”. Intanto nell’annunciare l’avvio dei lavori il Presidente Ciaccheri ha anche promosso un incontro pubblico con i cittadini per condividere i progetti sul quadrante. Questa assemblea, come affermato dal Municipio, verrà indetta per la metà di dicembre.

Leonardo Mancini

Previous articleL’erba del vicino è sempre più verde
Next articleAcquario dell’EUR: l’apertura slitta di un altro anno