Home Rubriche Go Green

Nel Municipio VIII arrivano 700 nuovi alberi

Tantissime le strade interessate dalle nuove piantumazioni avvenute negli ultimi mesi

Tratto da Urlo n.189 aprile 2021

MUNICIPIO VIII – Non si può dire che negli ultimi mesi in Municipio VIII non ci si sia occupati delle alberature. Naturalmente resta ancora tanto da fare e tante sono le situazioni da risolvere, ma allo stesso tempo sono moltissime le strade in cui si è intervenuti. Le nuove piantumazioni, che hanno toccato tanti dei quartieri del territorio, derivano dal Processo partecipativo online del 2018, che aveva coinvolto i cittadini nella decisione su come impiegare i fondi derivanti dalle edificazioni di piazza dei Navigatori.

Ads

LE NUOVE PIANTUMAZIONI

Le nuove piantumazioni avvenute in questi mesi e salutate anche da una visita della prima cittadina a Tor Marancia, sono state circa 700. L’appalto in questione, come è stato spiegato dall’assessore all’Ambiente del Municipio VIII, Michele Centorrino, prevedeva non solo la nuova piantumazione con delle essenze arboree specifiche e adatte alla zona, ma anche l’eliminazione della ceppaia (i resti dei tronchi tagliati che sono così comuni a Roma) e il rifacimento della tazza di piantumazione. “Il Comune ha dato l’appalto a Dipartimento Ambiente – spiega l’Assessore – mentre a noi ha assegnato con altro appalto il rifacimento marciapiedi. Abbiamo messo in comunicazione il nostro ufficio tecnico e il Dipartimento, così nelle vie dove dovevamo intervenire abbiamo rifatto noi le tazze alberate, risparmiato soldi e chiesto più alberi. L’obiettivo è lasciare un patrimonio arboreo rinnovato alle prossime generazioni”.

LE AREE DI INTERVENTO

Il criterio per scegliere le vie dove intervenire è stato quello di prediligere i luoghi dove negli anni si sono verificati crolli o abbattimenti senza ricevere nuove piante: “Questo – spiega Centorrino – è stato possibile anche grazie ai molti atti presentati in Consiglio Municipale dai consiglieri della maggioranza, ai quali con queste operazioni si è dato seguito”. Negli anni infatti non sono mancati atti (sarebbero troppi da elencare) che richiedevano interventi puntuali su strade e viali che sono poi finiti in questo intervento. Tra questi c’è sicuramente via Odescalchi con i suoi nuovissimi 117 aceri campestri, oppure viale di Tor Marancia, via della Stazione Ostiense, via Genocchi, viale Giustiniano Imperatore con 48 tigli, via Accademia degli Agiati, via Mario Musco con 29 peri ornamentali, via Fonte Buono, via Temistocle Calzecchi Onesti, via Ambrosini con 80 ciliegi da fiore e Valco San Paolo con 40 frassini.

IL COMMENTO DELLE OPPOSIZIONI

Naturalmente anche nelle opposizioni questi interventi sono stati salutati di buon grado. “Abbiamo seguito di persona i lavori in svolgimento – comunica il Capogruppo del M5S Lupardini – e abbiamo verificato che sono stati sempre fatti a regola d’arte e nel rispetto dell’ambiente. Anche la Sindaca Raggi ha presenziato ai lavori in via Odescalchi rimanendo soddisfatta”. Non manca però la polemica, tutta politica, che arriva dalla Lega: “Queste nuove piantumazioni sono sicuramente un’ottima notizia per i territori che aspettavano da anni. Lascia però riflettere il tempismo – commenta il consigliere Simone Foglio – infatti, dopo il processo partecipativo del 2018, si sono attesi i mesi a ridosso delle elezioni, che poi sono state spostate a causa del Covid. Quindi una passerella elettorale mancata per Comune e Municipio”.

Andrea Calandra

Previous articleLaurentino: ancora nessuna notizia sull’utilizzo dei 2 mln stanziati da Maximo
Next articleMa Rainey’s Black Bottom