Home Municipi Municipio VIII

No-Vax a Garbatella, scritte nella notte in piazza Damiano Sauli e a Largo Sette Chiese

Diverse scritte contro il Green pass e contro la vaccinazione, ma non mancano nemmeno le invettive contro Pd e Cgil

GARBATELLA – Nella notte tra il 20 e il 21 dicembre diverse scritte sono apparse sui muri e nelle piazze del quartiere. Con il favore del buio i No-Vax sono arrivati anche a Garbatella. Non si tratta però di sit-in o di manifestazioni, bensì di qualche mano armata di bomboletta spray che ha voluto lanciare il suo messaggio ai cittadini della zona.

Ads

LE SCRITTE

L’area maggiormente colpita dai vandali è quella di Piazza Damiano Sauli, qui i vandali si sono accaniti contro le panchine di marmo, lanciando messaggi come “No Green pass” (anche con un richiamo grafico al simbolo delle SS naziste) oppure come “Credi, Obbedisci = Vaccinati”. Non sono mancati nemmeno gli attacchi al Pd e alla Cgil definiti “infami” in una scritta apparsa sul muro di cinta della Scuola Damiano Sauli. Infine un motteggio contro il green pass (con l’immancabile richiamo alle SS) è apparso anche sul muro della sede municipale di Largo delle Sette Chiese.

PRESTO LA RIPULITURA

Dal Municipio VIII in queste ore hanno fatto sapere di aver già segnalato quanto avvenuto sui muri e nelle piazze del quartiere Garbatella. Inoltre sono state avviate le richieste all’ufficio decoro per procedere con la ripulitura di tutti i muri e degli arredi di piazza Damiano Sauli. Operazioni che dovrebbero partire a breve.

IL NUOVO CENTRO VACCINALE

Sempre dal Municipio VIII, contattato dal nostro giornale in merito a quanto accaduto, fanno sapere che la migliore risposta a questo genere di atti è la presenza (nello stesso edificio di Largo delle Sette Chiese colpito dai vandali) di un centro vaccinale pediatrico. È il minisindaco Ciaccheri a parlare di questa iniziativa: “Qua l’instancabile personale della Asl RM 2, in collaborazione con gli animatori del Tavolo LudoClown, accolgono le famiglie, le piccole e i piccoli dei nostri quartieri che in questi giorni stanno facendo il vaccino anti covid-19 – afferma il Presidente Ciaccheri – Una grande comunità che, proprio nel momento in cui l’emergenza sanitaria torna prepotentemente a farsi forte nella nostra città e nel nostro Paese, fa fronte comune per superare il virus che ha stravolto le nostre vite negli ultimi due anni e che ancora le condizionerà nei prossimi mesi. Da qua – conclude – arriva un gran bel segnale per il domani”. Fuori, sui muri del quartiere, un po’ meno.

Leonardo Mancini

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 2.285 i nuovi casi, il rapporto con i tamponi è al 3,5%
Next articleI fondi per il Mercato di S. Giovanni di Dio tornano a Bilancio