Home Rubriche Go Green

Quattro giorni di pulizie straordinarie per Ottavo Colle

Interventi su caditoie e strade, ma resta l’incognita del diserbo dei marciapiedi

SHARE

OTTAVO COLLE – Nel quartiere di Ottavo Colle si sono appena concluse quattro giornate di pulizie straordinarie di strade e caditoie. In particolare le operazioni si sono svolte sulle principali strade del quartiere: via Lilio, via Paolo di Dono, Via Baldovinetti e via Duccio di Buoninsegna.

GLI INTERVENTI

Le operazioni sono state coordinate dal Municipio VIII e realizzate dagli operatori dell’Ama con l’ausilio degli agenti della Polizia Locale dell’VIII Gruppo Tintoretto. Sono state pulite griglie e caditoie, lavate le strade e verificato il funzionamento di tutti i tombini. “Un intervento che su questo quadrante era atteso da molto tempo e che in diverse occasioni io stesso avevo richiesto e sollecitato con note ufficiali. Purtroppo la situazione delle caditoie su queste strade era pessima – afferma il consigliere del Pd Luca Gasperini – Bastavano pochi minuti di pioggia per creare degli allagamenti, anche con il rischio di rovinare il manto stradale. Ora finalmente si è potuto mettere mano alla situazione”.

LE PULIZIA STRAORDINARIE

Di questo intervento ha parlato l’assessore all’Ambiente del Municipio VIII, Michele Centorrino, infatti queste pulizie fanno parte di un piano iniziato lo scorso anno (prima dell’inizio dell’emergenza sanitaria) e ripreso da pochi giorni. “Siamo partiti da Montagnola, per poi passare all’Ostiense e ad altri quartieri del nostro territorio – spiega Centorrino – ora abbiamo ripreso nel tentativo di far diventare queste pulizie straordinarie una routine”. Al momento il progetto è in funzione sul solo Municipio VIII e prevede che gli operatori di AMA ogni mese si occupino, approfonditamente, di un singolo quartiere: “In questo modo in breve tempo possiamo toccare tutte le aree con delle pulizie straordinarie – seguita l’assessore – non posso che ringraziare l’AMA e la Polizia Locale per la collaborazione in un progetto che è unico nel suo genere”.

IL PROBLEMA DEL DISERBO

Purtroppo anche in questo intervento, più che lodevole, non manca una nota dolente. Infatti oltre alla pulizia di caditoie e strade sarebbe dovuto avvenire anche il diserbo dei marciapiedi, un servizio che al momento nella Capitale non è in carico a nessuno. “Dal 31 dicembre scorso l’AMA non può più operare in questo senso – spiega Centorrino – Questo perché il comune ha passato la competenza direttamente ai municipi, con dei fondi che purtroppo sono inferiori alle necessità”. Come riferito dall’Assessore al momento al Municipio VIII sarebbero stati assegnati 80mila euro per queste operazioni, mentre sul servizio si prevede un costo di circa 160mila euro.  “Inoltre non possiamo fare nessun appalto prima che venga approvato il bilancio comunale – conclude – Il Comune avrebbe dovuto prevedere una proroga per AMA, perlomeno fino all’approvazione del bilancio”.

I PROSSIMI INTERVENTI

In ogni caso le pulizie straordinarie in Municipio VIII non si fermano. Dall’assessorato fanno sapere che in questi giorni saranno definiti i prossimi appuntamenti. Al momento all’appello mancano solo tre quartieri: Marconi, Il Sogno e San Paolo.

LeMa