Home Municipi Municipio VIII

Parco del Forte Ardeatino, i lavori iniziano con la messa in sicurezza del verde

Soddisfazione del CdQ Grotta Perfetta, che continua a vigilare sulla partenza della riqualificazione

Tratto da Urlo n.197 gennaio 2022

ROMA 70 – Cominciano a prendere forma i lavori all’interno del parco del Forte Ardeatino e a mettersi all’opera per primo è stato il Servizio Giardini, che sta completando, attraverso abbattimenti e potature, la messa in sicurezza di numerosi alberi di pino attaccati dalla cocciniglia tartaruga. “La tenace azione di stimolo svolta dai cittadini verso le istituzioni comincia a dare i primi risultati – ha commentato il presidente del CdQ Grotta Perfetta, Mario Semeraro – e, nell’attesa che tronchi e rami abbattuti vengano rimossi e smaltiti, chiediamo al Dipartimento Ambiente del Comune di Roma che gli alberi vengano presto sostituiti da nuove specie arboree a forte assorbimento di anidride carbonica per la tutela della salute dei cittadini, visto che la vicina via di Grotta Perfetta è ad alta densità di traffico automobilistico”.

Ads

UNA NUOVA VITA PER L’AREA

Tutti gli abitanti della zona non vedono l’ora che parta la riqualificazione del parco, deliberata in seguito al processo partecipativo “#RomaDecide” del 2018 da parte del Comune, in cui il CdQ ha presentato il proprio progetto e promosso la relativa votazione. “La riqualificazione dovrà nobilitare l’intero polmone verde attraverso il rifacimento dei viali, della staccionata perimetrale e della recinzione del Forte, il ripristino dei giochi per bambini e la creazione del ‘percorso salute’ promosso e finanziato dall’Ente Parco Appia Antica e dalla Regione Lazio”, ha puntualizzato il presidente. Insieme ai lavori di cui sopra, la cittadinanza ha proposto di inserire l’illuminazione della parte del parco (viale Tony Augello) che conduce dal centro commerciale “I Granai” a via di Grotta Perfetta, attraversata quotidianamente dal personale e dai clienti che si spostano dal centro alle fermate degli autobus di via Grotta Perfetta. L’attuale mancanza di illuminazione infatti rende pericolosa la percorrenza nelle ore serali. “A supporto della richiesta il comitato ha raccolto circa 500 firme tramite una petizione e ha elaborato un computo metrico per la messa in opera dell’illuminazione – ha spiegato il presidente – valutando una spesa di circa 10mila euro, che rappresenta circa il 6% dell’importo complessivo dell’appalto per i lavori di riqualificazione. A tale scopo abbiamo chiesto all’Assessore all’ambiente dell’VIII Municipio, Michele Centorrino, che si faccia promotore della richiesta presso il Dipartimento comunale”. Sempre secondo il CdQ, l’integrazione potrà avvenire attraverso l’utilizzo di fondi scaturiti dall’economia di gara per circa 83.000 euro (Determina Dipartimento Tutela Ambientale n° QL/936/2021 del 08/06/2021 – Aggiudicazione ed Affidamento dei lavori di Riqualificazione del Parco di Forte Ardeatino) e quindi con fondi già disponibili. Dal canto suo, l’Assessore ha confermato in un colloquio telefonico la propria disponibilità, sottolineando di essere costantemente impegnato per realizzare le richieste degli utenti, anche cercando ulteriori fonti di finanziamento per raggiungere l’obiettivo.

BELLA NOTIZIA PER IL TERRITORIO

A rassicurare la cittadinanza è intervenuto anche il Presidente dell’VIII Municipio, Amedeo Ciaccheri, secondo il quale “la partenza dei lavori da tempo attesi è molto importante perché trasformerà il parco del Forte Ardeatino. In queste ore stanno andando avanti abbattimenti e potature e la nostra amministrazione, insieme al Dipartimento ambiente di Roma Capitale, ha analizzato e valutato ogni pianta presente nel parco, salvando la maggior parte del patrimonio verde attaccato dalla cocciniglia tartaruga, una vera epidemia che rischia di cambiare il volto di Roma. Con gli interventi in corso si preparano i lavori per dotare il Parco di attrezzature che partiranno nel corso del mese di gennaio e che saranno implementati da un percorso sportivo immaginato e realizzato con l’apporto del Parco regionale dell’Appia Antica e della Regione Lazio. Finalmente il Parco che è stato chiesto dal territorio sta arrivando e abbiamo iniziato il nuovo anno con una bellissima notizia”.

Andrea Ugolini    

Previous articleDopo 20 anni via i vincoli di affrancazione
Next articleRinasce il parco in via Duccio di Buoninsegna