Home Municipi Municipio VIII

Parco del Forte Ardeatino, slitta ancora la riqualificazione

Dopo l'ultimo sopralluogo tecnico, l'inizio dei lavori viene dato per imminente 

Tratto da Urlo n.196 dicembre 2021

ROMA 70 – Dopo le azioni dei vandali che hanno danneggiato alcune panchine all’interno del Parco del Forte Ardeatino, Mario Semeraro, appena rieletto presidente del CdQ Grotta Perfetta, è tornato sul tema della riqualificazione dell’area. “Sembrava imminente la partenza dei lavori – ha detto Semeraro – ma lo scorso 22 novembre il responsabile del Servizio Giardini ha semplicemente consegnato l’area al Dipartimento Ambiente del Comune di Roma per i rituali sopralluoghi. Continueremo a vigilare con attenzione perché non venga delusa l’attesa dei cittadini che hanno votato per approvare il progetto esecutivo già da 3 anni”.

Ads

IL PROGETTO SUL PARCO

È utile ricordare che la riqualificazione è stata decisa dagli utenti, all’interno del processo partecipativo online del 2018 legato all’utilizzo degli oneri derivanti dalle edificazioni di piazza dei Navigatori. Per il progetto sono stati stanziati 250mila euro, con cui si prevedono di realizzare un’area giochi, un’area fitness (realizzata dal Parco Regionale dell’Appia Antica), il rifacimento dei viali, la riparazione o la sostituzione della recinzione in legno in via di Grotta Perfetta e l’installazione di una nuova recinzione di protezione del Forte Ardeatino.

L’ILLUMINAZIONE DEL PARCO

In occasione delle elezioni per il rinnovo del consiglio direttivo, il CdQ Grotta Perfetta ha completato la raccolta delle firme per chiedere l’illuminazione di via Tony Augello, che collega l’entrata posteriore del centro commerciale ‘I Granai’ con via di Grotta Perfetta. “L’attraversamento notturno è pericoloso – ha aggiunto Semeraro – e nell’ambito del progetto complessivo anche quell’area deve essere messa con urgenza in sicurezza. Le scorrerie dei vandali destano amarezza, ma non ci scoraggiano, anzi, al contrario, ci motivano di più. Dopo i danneggiamenti abbiamo ricevuto ulteriore attestati di solidarietà, che non fanno altro che rafforzare il nostro ideale di partecipazione civica, volontaria e del tutto gratuita”.

I TEMPI PER GLI INTERVENTI

L’assessore alle Politiche ambientali e rifiuti dell’VIII municipio, Michele Centorrino, rassicura la cittadinanza: “Anche noi, al pari dei cittadini, siamo rimasti sgomenti nel constatare gli atti vandalici. Peraltro la partenza dei lavori ha subito uno slittamento perché, nel corso dell’ultimo sopralluogo, i tecnici hanno constatato che all’interno del parco sono caduti vari alberi, già da lungo tempo in cattive condizioni. Un problema già da noi segnalato in anticipo. Visto che tra i nostri obiettivi c’è anche la piantumazione di nuove essenze arboree, lo slittamento dei lavori servirà a mettere il parco in sicurezza perché non vogliamo correre il rischio di montare nuove attrezzature per poi vederle danneggiate da ulteriori crolli. Abbiamo sempre considerato prezioso l’apporto del CdQ Grotta Perfetta e confermiamo che sono stati stanziati i fondi previsti e che il programma dei lavori verrà rispettato. Tra l’altro, abbiamo sempre caldeggiato la collaborazione tra i diversi soggetti del territorio ed è per noi molto importante che l’area fitness si realizzi in collaborazione con il Parco dell’Appia Antica“. È lo stesso assessore a completare il discorso, ricordando che il programma complessivo di riqualificazione del verde municipale si presenta nel suo insieme ambizioso. Esistono zone con lavori in esecuzione o appalti già affidati, come i parchi di via della Fotografia e via della Badia di Cava. L’auspicio generale è che le risorse vengano ben utilizzate, non solo con i rimboschimenti, ma anche con una più attenta manutenzione che non lasci deperire il così vasto patrimonio verde del municipio (l’estensione vincolata a verde pubblico è stimata intorno ai 170.000 metri quadri).

Andrea Ugolini

Previous articleRoma: annullato il concertone di Capodanno al Circo Massimo
Next articleIn Italia si muore di lavoro