Home Municipi Municipio VIII

Parco di Tor Marancia: il Municipio VIII torna a manifestare per l’apertura

Sono ancora chiusi i cancelli del parco lungo via Grotta Perfetta, nonostante i lavori conclusi e il collaudo effettuato a maggio

GROTTA PERFETTA – Nel pomeriggio oggi (alle ore 17.30) è previsto un incontro in via Grotta Perfetta all’incrocio con via Carpaccio indetto dalla maggioranza di centro sinistra del Municipio VIII. Oltre al minisindaco Amedeo Ciaccheri sarà presente anche Roberto Gualtieri, candidato del centro sinistra alle prossime amministrative. Con questo incontro si tornerà a chiedere con forza all’amministrazione capitolina l’apertura della porzione ormai ultimata del Parco della Tenuta di Tor Marancia. Il cosiddetto AFA3 corre infatti lungo via Grotta Perfetta, andando a costituire una striscia di verde attrezzato da tempo ultimata ma tutt’ora preclusa ai cittadini.

Ads

A QUANDO L’APERTURA DEL PARCO?

Per questo motivo dal Municipio VIII hanno deciso di far sentire la voce del territorio fino in Campidoglio: “L’ambiente e la transizione ecologica sarà un discrimine per Roma futura, noi vogliamo ripartire da una ferita ancora aperta sul nostro territorio che va sanata immediatamente: il Parco di Tormarancia. Un progetto straordinario su cui la Sindaca Raggi ha dimostrato completo disinteresse. Il secondo stralcio del progetto giace collaudato ma inaccessibile su via di Grotta Perfetta ed è ancora sospeso il programma di realizzazione della parte principale di un progetto decisivo per Roma – afferma il minisindaco Ciaccheri – È una delle grandi occasioni perse di questi 5 anni, ma oggi non ci sono più scuse perché questo incredibile bene comune e dal valore storico straordinario, così come Antonio Cederna e tante altre e tanti altri hanno lottato perché venisse riconosciuto”.

I RITARDI

Inizialmente i ritardi nell’apertura erano stati causati dal mancato allaccio alla rete idrica necessario per le fontanelle e il sistema antincendio. Purtroppo, una volta risolto questo problema, i cancelli del parco sono rimasti chiusi. A creare ritardi al momento è una questione completamente amministrativa. Una delle particelle catastali che compongono l’area verde infatti non avrebbe ancora (e di anni ne sono passati) ricevuto alcuna compensazione. Ora anche il collaudo del parco si è concluso (il documento che abbiamo potuto visionare è datato 13 maggio 2021) resta solo questa piccola questione amministrativa da sanare, che però starebbe facendo tardare ulteriormente l’inaugurazione del parco.

LE ULTIME NOTIZIE DAL CAMPIDOGLIO

Nelle ultime settimane dal campidoglio avevano fatto sapere a noi di Urlo che le ultime difficoltà erano in corso di superamento e che l’apertura al pubblico sarebbe potuta avvenire prima dell’estate. Purtroppo questa previsione sembra essersi rivelata ottimistica.

Leonardo Mancini

Previous articleChiude il campo rom La Monachina
Next articleAl Mausoleo Ossario Garibaldino si rivive la Repubblica Romana del 1849