Home Municipi Municipio VIII

Tor Marancia: il ritardo nei lavori a via Casale De Merode riaccende lo scontro

Il Municipio assicura la ripresa dei lavori nei prossimi giorni, mentre i cittadini sono pronti a manifestare

SHARE

TOR MARANCIA – Sono ormai alcuni mesi che in via del Casal De Merode, vicino piazzale Tosti a due passi dall’ingresso dell’Istituto San Michele, sono in corso i lavori di rifacimento della strada e dei marciapiedi. Interventi che nel corso delle ultime settimane hanno fatto crescere l’indignazione di commercianti e residenti. Questo a causa di molte mancanze nella lavorazione, come l’asfalto mal posato o dei piccoli (ma comunque percepibili) gradini in corrispondenza delle rampe per i disabili. Tutte criticità che dopo mesi di lavori e tanta attesa per gli interventi, hanno lasciato interdetti i cittadini della zona. Per questo il Comitato di Quartiere Ardeatino-Tormarancia ha indetto per sabato 3 ottobre una manifestazione per fa sentire la voce dei residenti in merito a questi interventi. L’appuntamento, spiega il presidente del CdQ, Franco Baroni, è fissato per le 17.00 in piazzale Tosti.

IL COMUNICATO DEL MUNICIPIO

Intanto però in questi giorni è il Municipio VIII ad aver fatto dei passi in avanti su questa vicenda, cercando di spiegare a cittadini e commercianti quali siano i motivi dei ritardi e dei lavori ancora incompleti. Infatti il 23 settembre è anche arrivato un comunicato, affisso dal Municipio nella strada e firmato dal Presidente Amedeo Ciaccheri, per spiegare ai residenti cosa sia successo con i tanto contestati interventi. Il minisindaco ha infatti dichiarato che “durante i lavori si è riscontrata una difformità da sanare legata a interventi precedenti delle società di pubblici servizi come Italgas. In questo momento la parte realizzata è il risultato di un primo tralcio dei lavori a cui seguirà il rifacimento completo della pavimentazione della strada e la conclusione dei lavori per garantire la consegna ad opera d’arte – seguita Ciaccheri – Il disagio di queste settimane sarà ripagato alla fine con un intervento che era atteso da anni, e ci preoccuperemo che i miglioramenti comprendano la modifica a tutte le criticità che in questo momento questo primo stralcio dei lavori presenta”.

L’INCONTRO CON L’ASSESSORE

In merito a questa vicenda abbiamo anche contattato l’assessorato municipale ai Lavori Pubblici e la neo assessora Paola Angelucci. Ci è stato riferito che l’assessora, proprio in relazione a questi lavori e ai disagi che hanno creato, il 24 settembre ha incontrato i commercianti della zona, rassicurandoli per la ripresa e la conclusione dei lavori. Sempre dall’assessorato ci confermano che gli interventi non sono conclusi, ma bensì interrotti a causa di una controversia tra la ditta e l’Italgas, inerente la presenza di una tubazione fuori norma, la cui scoperta ha reso addirittura necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Purtroppo l’iter di questa diffida, complice l’emergenza sanitaria e il periodo estivo, è andato perle lunghe. Così dall’assessorato ci hanno comunicato che la ditta che si occupa di questi interventi a giorni riprenderà e concluderà i lavori, naturalmente tenendo conto di tutte le criticità e le mancanze fin qui rilevate.

LA MANIFESTAZIONE RESTA FISSATA

Intanto nonostante le rassicurazioni del Municipio VIII la manifestazione dei cittadini, organizzata già da alcuni giorni, resta comunque fissata con lo scopo di informare i residenti dei lavori e degli sviluppi. Nelle prossime settimane i cittadini dovrebbero assistere infatti, oltre che alla conclusione degli interventi su via Merode, anche all’apertura di nuovi cantieri per la sistemazione di via Odescalchi, contenuti nella stessa richiesta relativa a via Casale De Merode presentata ad ottobre 2018 dai consiglieri Pd, Falasca e Melito.

Leonardo Mancini