Home Municipi Municipio VIII

Tor Marancia: ancora ritardi per il progetto del Centro Culturale

TOR MARANCIA – Che fine ha fatto il concorso per la progettazione del nuovo Centro Culturale di Tor Marancia? A chiederselo sono soprattutto i cittadini del comitato promotore che da tempo attendono un responso sulla struttura da realizzare al posto dello scheletro della ex scuola elementare Raimondi in viale Tor Marancia

IL CENTRO CULTURALE

Questo intervento fa parte del processo partecipativo online del 2018 per l’impiego delle risorse derivanti dalle edificazioni di piazza dei Navigatori. La proposta avanzata dai cittadini prevedeva inizialmente la realizzazione di un centro culturale popolare, al quale si è aggiunta la partecipazione del Teatro dell’Opera, non senza le proteste del comitato promotore. Il nuovo edificio dovrebbe ospitare il polo formativo del Teatro dell’Opera di Roma, una scuola di eccellenza nel panorama italiano per la crescita e la formazione di giovani ballerini, cantanti e musicisti. Il Centro Culturale popolare polivalente avrà al suo interno un Community Hub, uno spazio pensato per laboratori e attività formative, sale prove per la musica, luoghi per il co-working e sportelli di ascolto per tematiche sociali. L’edificio sarà poi dotato anche di un nucleo centrale dedicato all’arte, con spazi espositivi, e di un’aula magna per concerti e spettacoli.

Ads

IL CONCORSO DI PROGETTAZIONE

Per realizzare questo nuovo centro culturale è stato lanciato dall’amministrazione capitolina (nel gennaio del 2021) un concorso di progettazione. La prima fase del concorso si è conclusa il 15 marzo scorso con l’arrivo di 86 proposte progettuali. Da quel momento la Commissione esaminatrice avrebbe dovuto realizzare una selezione di 5 progetti che sarebbero passati alla seconda fase del concorso. Purtroppo alcune difficoltà sulla composizione della Commissione hanno causato dei ritardi, ma ad oggi l’iter sembra essersi fermato e dall’amministrazione non arrivano notizie.

ANCORA RITARDI SUL CONCORSO

A chiedere a gran voce spiegazioni sono i cittadini del Comitato promotore del Centro Culturale Popolare di Tor Marancia: “A due mesi e mezzo dalla conclusione dei lavori della commissione giudicatrice ancora non sono state rese pubbliche le cinque proposte vincitrici della prima fase – hanno commentato i cittadini del comitato – Altri due mesi di ritardo dopo i ritardi per il cambiamento per incompatibilità di quattro componenti su cinque della Commissione”. Nessuna notizia arriva dal Comune, anzi: “Sul sito del concorso dall’8 agosto è pubblicato un enigmatico avviso: La pubblicazione dei codici è temporaneamente sospesa – spiegano i cittadini – Sospesa? Perché sospesa? Temporaneamente? Quanto temporaneamente? La responsabile del procedimento del Comune di Roma cui ci siamo rivolti per avere spiegazioni non ha nemmeno risposto. Ora abbiamo scritto anche all’Ordine degli architetti: qualcuno ci risponderà?”.

Leonardo Mancini

Previous articleIl WWF a Gualtieri: “Rendiamo Roma la Capitale Europea della Biodiversità”
Next articleLavia dice Giacomo Leopardi al Teatro Vascello