Home Municipi Municipio VIII

Una occasione da non perdere a San Paolo fuori le mura

A due passi dalla Basilica di San Paolo, nel parco di via Cesarea si è svolto lo scorso 12 febbraio il primo dei dieci eventi promossi da Promozione Persona, Agape San Paolo e Ars in Urbe, associazioni molto attive sul territorio. A seguire, sabato 26 febbraio è stata la volta della festa delle mascherine, dove adulti e bambini hanno ritrovato la spontaneità del divertirsi all’aperto, aiutati da giovani artisti teatrali che hanno animato i giochi.

“Le piante di Roma antica – gli usi dei romani in cucina e nella cura del corpo-” invece, è stato il tema al centro del primo incontro che si è svolto dopo un’iniziale pulizia dell’area. L’uso della realtà aumentata e una guida esperta hanno permesso l’approfondimento della tematica del giorno e la riscoperta del parco di via Cesarea come luogo d’incontro e di scambio culturale, natura e storia hanno fatto da collante generazionale. L’evento si è concluso con la creazione di una piccola aiuola grazie alla collaborazione di volenterosi bambini e adulti.

Ads

La partecipazione a queste iniziative restituisce un senso di appartenenza e di comunanza, in una città come Roma troppo grande e dispersiva, per ritrovare il contatto umano e la conoscenza del proprio quartiere. Che questo sia un dono non scontato ed un’opportunità, è stato sottolineato proprio dalla presenza dell’assessore del VIII Municipio, Michele Centorrino.

Il progetto, patrocinato dalla Regione Lazio, ha lo scopo di offrire scambi intergenerazionali, creare una relazione tra gli abitanti del quartiere attraverso momenti di aggregazione e di valorizzare il territorio, grazie anche all’uso di applicazioni digitali.

Il calendario degli incontri prevede altri otto appuntamenti fino a giugno: il prossimo si terrà il 26 marzo 2022 ed in questa occasione, il parco si trasformerà in un luogo di festa della cultura dove nonni, genitori e bambini, armati di smartphone, vivranno la storia di artisti romani più noti, accompagnati dal racconto di aneddoti famosi, da giochi interattivi tramite la realtà aumentata e dal gruppo amici del teatro.

Tutte le manifestazioni si svolgono nel rispetto delle normative COVID 19. È possibile prenotarsi al nuovo evento, compilando il modulo oppure sul sito di Promozione Persona (Comunità solidali)  o sulla pagina Facebook.

Vincenza Monaco

Previous articleCovid-19: nel Lazio i nuovi positivi sono 2.324, il rapporto con i tamponi è al 7,5%
Next articleSanità: con il PNRR in arrivo interventi per 78 milioni nella ASL Roma 2