Home Municipi Municipio XI

Corviale: da PNRR 50 milioni per progetti di rigenerazione urbana

Opere pubbliche ferme da anni e nuovi progetti in itinere. Corviale riparte anche grazie ai fondi del PNRR

Tratto da Urlo n.199 marzo 2022

CORVIALE –Abbiamo avviato in Commissione Urbanistica dell’11 febbraio scorso un primo dibattito e confronto, tra maggioranza ed opposizione, al fine d’individuare l’elenco degli interventi da realizzare, come il Palazzetto dello Sport, la riqualificazione del Centro Campanella, della Biblioteca Nicolini e il Farmer’s Market”, così in una nota Valerio Garipoli, capogruppo di Fdi e vice Presidente Commissione Affari Generali in Municipio XI. Un’occasione unica per il completamento di tutti quei progetti partiti e mai conclusi. Un’occasione storica per la ripartenza di Corviale, possibile anche grazie alla convergenza di tutti i partiti. “Nell’ambito della linea dei finanziamenti sui piani integrati, la memoria di Giunta capitolina –  presentata dall’Assessore all’Urbanistica del Comune, Maurizio Veloccia – ha messo in evidenza i progetti riguardanti la zona di Corviale: sono previsti 50 milioni d’investimenti sulla rigenerazione urbana e sul tessuto sociale del quadrante”, spiega al nostro giornale l’Assessore all’Urbanistica e Rigenerazione Urbana in Municipio XI, Alberto Belloni. “Chiaramente accogliamo positivamente la notizia dell’arrivo di 50 milioni di euro dal PNRR da destinare a Corviale”, confermano Daniele Catalano ed Enrico Nacca, capogruppo e consigliere Lega Municipio XI, come anche Valerio Garipoli, che parla di “una grande opportunità quella di ricevere i finanziamenti del PNRR”.

Ads

I PROGETTI

Quindi un’occasione unica per la riqualificazione di un’area della città “troppo spesso vittima di narrazioni distorte ed ingenerose”, sottolinea Belloni: “Ci saranno interventi sia sull’incubatore d’impresa, sia sul centro polifunzionale, dove è presente anche la Biblioteca Nicolini. Per quanto riguarda il Palazzetto di via Maroi, verrà realizzato sia con spazi indoor che outdoor: attualmente la programmazione è in capo al Dipartimento Sport di Roma Capitale”. Il progetto del Palazzetto, fermo da anni, grazie a questi nuovi fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza vedrà finalmente la realizzazione tanto attesa dalla cittadinanza. “Auspichiamo che finalmente si realizzi – seguitano Catalano e Nacca – dopo esser stato definanziato dal Governo per l’incapacità della precedente amministrazione grillina di presentare un progetto concreto e unitario”. Ci saranno poi degli interventi che verranno realizzati in collaborazione con Ater Roma, proprietaria degli immobili. “Gli interventi previsti, a partire dall’efficientamento energetico, dovranno realizzarsi attraverso una forte sinergia istituzionale con Regione Lazio e Ater”, ci spiega Garipoli. Ma anche specificamente quelli che interverranno direttamente sul tessuto sociale, come per esempio quello sulla “trancia H” e sulla Piazzetta degli artigiani: “Altro progetto sarà la famosa trancia H, cioè la parte che riguarda le sale condominiali e la galleria commerciale, e ci sarà anche la Piazzetta degli artigiani e dell’artigianato”, ci spiega Belloni. Un intervento verrà effettuato anche sul Farmer’s Market: “Ci sarà un lavoro di sistemazione superficiale, quindi di tutta la cavea di Corviale, mentre gli interventi interni saranno finanziati dal Dipartimento comunale”, conclude.

COMMISSIONE AD HOC

Nel frattempo il gruppo della Lega in Municipio XI ha proposto la creazione di una commissione che segua passo passo tutti i passaggi amministrativi. “Riteniamo che questo processo vada governato e pertanto, in virtù degli spazi che ci concede il regolamento, crediamo sia opportuno creare una commissione speciale sul PNRR che possa seguire da vicino le azioni che l’amministrazione porterà avanti per spendere queste risorse economiche”, concludono Catalano e Nacca.

Giancarlo Pini

Previous articleMunicipio XII: torna l’idea del centro di raccolta a Massimina
Next articleSan Paolo: cosa sta succedendo su viale Leonardo da Vinci?