Home Municipi Municipio XI

Corviale: sulle sorti del Mitreo si deciderà dopo le elezioni

Tratto da Urlo n.194 ottobre 2021

CORVIALE – Il mancato rinnovo della concessione da parte della Commissione Cultura del Comune, motivata dalla necessità di attuare la Delibera n. 140 del 2015, che prevede il riordino del patrimonio in concessione, è stato, appena l’anno scorso, uno spartiacque per il centro culturale Mitreo-arte contemporanea. Anche se la chiusura prevista per il 7 dicembre 2020 alla fine fortunatamente venne prorogata, da allora si sono susseguiti sette mesi di immobilismo, fino al 31 luglio di quest’anno, quando anche la seconda proroga è scaduta. Il Mitreo così ha dovuto chiudere e concludere la sua decennale attività. Nel 2007, uno spazio abbandonato fu trasformato, grazie all’organizzazione Mitreo Iside, in un centro culturale nevralgico per Corviale e tutta la periferia ovest di Roma: 700 eventi culturali, 10.000 ore di formazione e più di 100 mostre di arte, sono semplicemente l’espressione del lavoro svolto dal centro in questi anni. “L’amministrazione uscente ha fatto solo confusione e ha lasciato il Mitreo, e tutto quello che rappresenta, nella totale incertezza. Noi invece abbiamo le idee chiare: deve rimanere al suo posto, lavoreremo fin da subito per salvare, sostenere e potenziare questa esperienza”, dice Gianluca Lanzi, candidato del centro-sinistra in Municipio XI.

Ads

GLI ULTIMI EVENTI

Il 12 agosto, circa due settimane dopo la chiusura del centro di arte contemporanea, l’Assessora alla Crescita Culturale, Lorenza Fruci, ha indicato al Municipio di avviare un processo partecipativo e di consentire ai gestori di continuare a svolgere le attività fino a nuova assegnazione. Questo processo partecipativo si svolgerà attraverso delle riunioni con tutte le rappresentanze, associative ed istituzionali, ma purtroppo la partenza a ridosso delle elezioni non sembra essere stata la scelta più giusta. Il 15 settembre scorso c’è stato il primo incontro nella Sala del Consiglio Municipale davanti a tutte le rappresentanze. Riunione che aveva l’intento di lasciare almeno una traccia per la nuova Amministrazione. “È emerso da questa assemblea la centralità di questo spazio, sia per le attività passate sia per la continuità di quelle future”, ha dichiarato Monica Melani, responsabile del centro culturale Mitreo. Ma i troppi ritardi e le riunioni saltate del 23 e 30 settembre non hanno permesso, all’Assessora Fruci e a Risorse per Roma, di lasciare nessun documento per chi dopo le elezioni prenderà in mano la situazione. “Il processo partecipativo sul futuro del Mitreo è appena partito e sarà dovere della prossima amministrazione municipale e comunale fare in modo che esso possa essere davvero produttivo”, afferma infatti Daniele Catalano, candidato Presidente del centro-destra in Municipio XI. “Abbiamo il dovere di salvaguardare questa realtà del nostro territorio che tutti i giorni dà un’opportunità culturale ai cittadini di Corviale e non solo”, conclude Catalano. La palla passa quindi alla prossima amministrazione che si formerà dopo il ballottaggio del 17-18 ottobre, sperando che dalle parole si passi ai fatti.

Giancarlo Pini

Previous articleMezzocammino: una petizione per la Stazione Fantasma
Next articleCon OPES una settimana di sport all’Outlet di Castel Romano