Home Municipi Municipio XI

Municipio XI, in Fase 2 tante criticità sulle aree verdi

Tante le segnalazioni dei cittadini sui parchi che ancora attendono interventi

SHARE

Tratto da Urlo n.179 Maggio 2020

MUNICIPIO XI – Dal 4 maggio, con l’avvio della Fase 2, non sono mancate le critiche nei confronti delle condizioni delle aree verdi della Capitale. Con la riapertura dei parchi purtroppo in tantissime aree l’erba alta, i rifiuti e alberature in attesa di potature hanno reso impossibile anche una semplice passeggiata. La riunione della Commissione Ambiente capitolina dell’11 maggio scorso ha parlato di un Servizio Giardini in affanno, con circa 350 giardinieri sulla carta, ma in realtà solo 200 operativi. Al Campidoglio fanno sapere di aver iniziato i lavori in tutte le aree verdi pubblicate in modo aggiornato sul portale di Roma Capitale, compresi i parchi con estensioni maggiori, sui quali sono state impiegate anche ditte esterne. “Le sterili polemiche di certa parte delle opposizioni e della stampa non trovano fondamento nel grande lavoro svolto in questo difficile periodo dal Servizio Giardini di Roma Capitale – commenta Daniele Diaco, consigliere 5Stelle e presidente della Commissione Ambiente – Un impegno importante, a cui le chiacchiere di qualche strumentalizzatore dell’ultima ora non rendono assolutamente giustizia”.

TANTE LE SEGNALAZIONI

Molte segnalazioni sono arrivate anche dal Municipio XI, alle quali il Delegato della Sindaca, l’ex Presidente Mario Torelli, ha risposto annunciando gli interventi e chiedendo pazienza sui tempi in cui questi verranno realizzati. Intanto, mentre le prime criticità sono state almeno parzialmente risolte (come con lo sfalcio su Villa Bonelli), restano ancora molte aree sulle quali gli interventi tardano ad arrivare: dal Parco di Pino Lecce, passando per moltissimi marciapiedi invasi dall’erba alta, fino al Parco Tevere a Magliana, a via Sbricoli, al Parco della Pace tra i Popoli, al Parco Gioia di via Fulda e a tante altre strade e piccole aree verdi in attesa di essenziali interventi.

CRITICHE SUI MANCATI INTERVENTI

Le critiche nei confronti dell’amministrazione non sono mancate, soprattutto in relazione all’assenza di interventi in questo periodo di lockdown: “Ci chiediamo perché in questi due mesi l’amministrazione grillina non abbia lavorato con rigore per una pianificazione di interventi di sfalcio e diserbo – dichiarano dalla Lega Daniele Catalano e Matteo Maione – così da poter iniziare la Fase 2 nel migliore dei modi”. Anche Fdi ha fatto sentire la sua voce in questo frangente: “Abbiamo inviato una nota – spiega l’esponente di Fdi, Valerio Garipoli – al Sindaco Raggi, al Dipartimento Tutela Ambientale Servizio Giardini Roma Capitale e ad Ama per predisporre quanto prima una programmazione ravvicinata dei lavori ed accelerare gli interventi che possano consentire una piena fruibilità delle aree verdi sul territorio”.

PER LE PROSSIME APERTURE

Ora lo sguardo è a quando, speriamo proprio in questi giorni, si tornerà a poter utilizzare appieno le aree verdi della Capitale, sia con i giochi per i piccoli che per le attrezzature e i percorsi salute: “Consigliamo – conclude Garipoli da Fdi – di iniziare a programmare anche gli interventi di manutenzione degli arredi urbani ed attrezzature ludiche in vista delle prossime riaperture delle aree gioco dedicate ai più piccoli, sempre in linea con le norme di sicurezza fissate dai DPCM”.

Andrea Calandra