Home Municipi Municipio XI

Rifiuti: stralciata l’area di via Arzana, salta il centro di raccolta in Municipio XI

L’area considerata non idonea è stata stralciata dalla Delibera Capitolina votata nel pomeriggio di ieri dall’Aula

MUNICIPIO XI – Con l’approvazione di un emendamento alla Delibera capitolina sui nuovi centri di raccolta, su cui l’Aula Giulio Cesare sta discutendo in questi giorni, il sito di via Arzana verrà stralciato. L’indicazione di quest’area in località Spallette era già avvenuta in passato, ma lo stesso Municipio XI l’aveva considerata inidonea.

LO STRALCIO DI VIA ARZANA DALLA DELIBERA

Al momento della presentazione della Delibera Captolina, avvenuta nel novembre scorso, si sono immediatamente moltiplicate le prese di posizione della politica locale e dei comitati dei cittadini, uniti nel denunciare l’incompatibilità di questo sito con la realizzazione di un centro di raccolta dell’AMA.

Ads

L’EMENDAMENTO SU VIA ARZANA

Alla notizia dello stralcio di via Arzana i residenti hanno potuto tirare un sospiro di sollievo: “Questo risultato è stato raggiunto grazie all’emendamento presentato dal Partito Democratico e approvato dall’Assemblea Capitolina per stralciare l’area di via Arzana dall’elenco dei siti individuati dalla Giunta Raggi – ha commentato nella serata di ieri Gianluca Lanzi, Segretario Pd Municipio XI – Una splendida notizia per gli abitanti della via e di tutto il quartiere di Spallette, frutto del nostro impegno sul territorio e nelle aule istituzionali“.

LA RACCOLTA FIRME

Lo stralcio di via Arzana dalla Delibera è un risultato salutato con favore anche da Fdi: “L’amministrazione grillina ascolta le richieste delle opposizioni ed esigenze del territorio soprattutto dopo la raccolta firme in dissenso e il parere negativo della commissione trasparenza Roma Capitale del 21 gennaio 2021. La decisone unanime e condivisa conferma quindi la protesta di Fratelli d’Italia e la grande vittoria del territorio e dei residenti in Municipio XI”, commentano gli esponenti di Fdi Andrea De Priamo, Federico Rocca, Valerio Garipoli, Marco Palma e Daniele Calzetta.

I PROSSIMI PASSI

Una volta approvata la Delibera si aprirà una nuova fase durante la quale si dovranno trovare alternative ai siti stralciati. È molto probabile che già nei prossimi mesi prendano il via dei tavoli tecnici, sarà da capire come questi verranno organizzati e quale voce in capitolo avranno i territori sulle nuove scelte.

LeMa

Previous articleCovid-19: il Lazio pronto a far ripartire le vaccinazioni con AstraZeneca
Next articleGirolami: iniziati i lavori. All’inaugurazione del cantiere presente la Sindaca