Home Municipi Municipio XI

Trullo: inaugurata la nuova area giochi di piazza Cicetti

Un’ottima notizia per il Trullo. Adesso si parla di gestione, manutenzione e nuovi interventi per la Piazza dedicata alla figura di Caterina Cicetti

SHARE

Tratto da Urlo n.186 Gennaio 2021

TRULLO – Il 18 dicembre 2020 è stata inaugurata in piazza Cicetti, al Trullo, una nuova area giochi anche con un impianto di illuminazione nuovo di zecca. Si è conclusa così la diatriba tra l’Ater e il Municipio XI che andava avanti da questa estate. Il 16 settembre scorso, dopo il mancato dialogo tra le due istituzioni, l’Ater, proprietaria dell’area, decideva d’indire un referendum sul proprio sito per far scegliere ai cittadini la destinazione d’uso del Giardino Cicetti. Alla fine del sondaggio, il 25 settembre, i residenti hanno scelto l’area ludica, che è stata così riqualificata con un investimento di 90mila euro da parte dell’Ater, quindi con un investimento regionale. “Abbiamo seguito passo passo questa vicenda: prima abbiamo denunciato gli errori e l’inerzia del Municipio XI, poi in estate ci siamo recati presso la sede dell’ATER per spiegare quanto fosse importante questa area per il quartiere. In quell’occasione ci siamo trovati di fronte un’amministrazione attenta che ha accettato la sfida e ha restituito ai bambini l’area giochi che il Municipio aveva smantellato. Abbiamo mantenuto la promessa e oggi, grazie all’ATER e alla Regione Lazio, abbiamo festeggiato questo risultato“, ha sottolineato il segretario del Pd in Municipio XI, Gianluca Lanzi, spiegando l’importanza di questa piccola ma fondamentale area ludica nel cuore del Trullo. “Un’ottima notizia per il Trullo che finalmente ha di nuovo un’area giochi per i bambini del quartiere”, ribadiscono Fabrizio Santori e Monica Picca Dirigenti Lega Roma, Daniele Catalano e Rosaria Iani Lega Municipio XI.

LE ALTRE PROPOSTE

Ma la realizzazione dell’area giochi, seppur fondamentale per la valorizzazione della piazza, che è ormai diventata lo snodo e il centro di aggregazione maggiore di tutto il quartiere, per l’Anpi Franco Bartolini sezione Trullo–Magliana, è solo la realizzazione del primo passo, “quello di ridare ai bambini un’area attrezzata e funzionale, ora vi è la necessità di adeguare il resto del Giardino – spiegano gli attivisti – Sono molti e di diversa tipologia i possibili interventi, da qualche tavolo con scacchiera e per giochi da tavola, ad un box per il bookcrossing, da un piccolo palco dotato di prese elettriche per gli eventi culturali, all’allargamento dell’area pedonale. Una varietà di possibili migliorie che devono essere discusse con la popolazione e con le associazioni di quartiere”. Per Valerio Garipoli, capogruppo Fdi in Municipi XI, invece, le migliorie da apportare sono intanto quelle gestionali. Fondamentale che l’apertura, la chiusura e la manutenzione dell’area tornino al Municipio stesso, o comunque ad un’associazione del territorio o dei commercianti. “Rimane l’unica problematica della gestione – dichiara infatti al nostro giornale – che a questo punto deve essere in carico al Municipio, come ovviamente tutta l’area – ad oggi dell’ATER, ndr – la quale deve essere presa a patrimonio tramite una richiesta di concessione dall’Ater al Municipio XI”. “Se dall’ATER dovessero fare tale proposta si può verificarne la fattibilità”, ha risposto Mario Torelli, Delegato della Sindaca al Municipio XI. Vedremo quindi quale sarà il futuro della piazza, sia sotto il profilo della gestione che da quello delle migliorie che si potranno via via introdurre.

Giancarlo Pini