Home Municipi Municipio XII

Ex Residence e Forte Bravetta: approvate due delibere per il loro recupero

Tratto da Urlo n.202 giugno 2022

BRAVETTA – A fine maggio la Giunta Capitolina ha approvato due importanti delibere per il territorio di Bravetta. Il primo atto dà ufficialmente il via al processo di riqualificazione dell’ex Residence, i cui scheletri degradati insistono sulla via da ormai oltre 10 anni. La delibera approva il nuovo progetto delle opere pubbliche, ovvero la realizzazione di un Polo scolastico per l’infanzia per 150 bambini immerso nel verde che costituirà, insieme alla nuova piazza Belvedere che sorgerà nell’area retrostante all’ex complesso, l’ingresso al parco della Valle dei Casali. La convenzione originaria stabiliva infatti che le opere pubbliche connesse con l’intervento urbanistico per la riqualificazione dell’area fossero posizionate all’interno di uno degli edifici (una volta ricostruito), ma in seguito all’approvazione del Piano di Assetto della Valle dei Casali (2015) la Regione ha consentito di prevedere la realizzazione di queste opere in altre aree, anche ubicate all’interno del Parco. “L’approvazione delle opere pubbliche e la successiva convenzione integrativa (la cui sottoscrizione è autorizzata sempre dalla delibera, ndr) –  ha spiegato l’Assessorato all’Urbanistica in una nota – faranno ripartire anche la riqualificazione del Residence e la sua conversione in strutture abitative”.

Ads


La seconda delibera invece è relativa al recupero del Forte Bravetta, luogo storico per la resistenza romana. Grazie a un protocollo d’intesa tra Roma Capitale e Agenzia del Demanio si avvia l’iter per il passaggio del Forte a patrimonio capitolino e si affida a Struttura per la Progettazione dell’Agenzia del Demanio l’elaborazione di uno studio tecnico-urbanistico per la predisposizione di un programma di valorizzazione del Forte, che potrà essere destinato alla produzione culturale con laboratori di arte, musica e cinema, e dalle aree esterne allo stesso. “Con queste due delibere mettiamo a sistema una serie di interventi per il recupero e la valorizzazione del quadrante Bravetta. Una parte delle risorse che saranno destinate al recupero del Forte, infatti, potranno essere prese proprio dagli oneri concessori non utilizzati all’interno del percorso di recupero del Residence Roma, mentre il resto verrà sarà finanziato da Roma Capitale nell’ambito del Piano investimenti futuro della città”, ha detto Maurizio Veloccia, Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale: “La nostra idea è quella di cambiare il volto di questo territorio, recuperando il Forte e le strutture circostanti che oggi, purtroppo, versano in uno stato di profondo degrado e abbandono”.

APT

Previous articleOttavo Colle: entro l’estate ripartono i lavori per il parco del Tintoretto
Next articleIl Quirino si trasferisce “in galleria”