Home Municipi Municipio XII

In vista i lavori per la messa in sicurezza di via Parrasio

Concluso l’iter amministrativo, gli interventi per la strada di Monteverde dovrebbero durare tre mesi

Tratto da Urlo n.223 maggio 2024

MONTEVERDE – Dopo il crollo del muro di contenimento in via di Parrasio a Monteverde, avvenuto nella notte del 1 dicembre scorso, in seguito al quale sono state distrutte tre automobili e un furgone in sosta sulla strada, si sono susseguite una serie di verifiche per comprendere, principalmente, se la responsabilità di quanto avvenuto fosse ascrivibile ai privati o al Municipio. Un iter che era già stato avviato nei mesi scorsi e che, ad oggi, sembra finalmente aver avuto termine.

Ads

NUOVI SVILUPPI

Fortunatamente il crollo non ha coinvolto persone e quindi non ci sono stati feriti. In ogni caso la situazione, rimasta ad aggi ancora cristallizzata, sembra essere arrivata ad un punto di svolta. “Dopo aver inviato formale diffida ad adempiere ai privati sui quali ricade la competenza dell’area, per eliminare la causa di pericolosità, l’amministrazione si è attivata per reperire i fondi necessari per poter affrontare i lavori”, ha spiegato al nostro giornale il minisindaco del XII Municipio, Elio Tomassetti. Finalmente quindi i residenti e tutti coloro che quotidianamente utilizzano questa strada possono iniziare ad intravedere una soluzione, anche se ci sarà ancora da aspettare.

VERSO GLI INTERVENTI

Si sarebbe quindi fatto un passo in avanti rispetto ai mesi scorsi, durante i quali avevamo solo potuto segnalare una rugginosità nell’iter per la messa in sicurezza che sembrava difficile da superare. “Oggi – prosegue il Presidente Tomassetti – posso dire che siamo ad un punto di svolta. Nelle prossime settimane verrà emanato l’atto amministrativo con il quale l’amministrazione prende atto dell’inadempienza da parte dei privati. In seguito a ciò, procederemo con il mandato alle ditte incaricate per iniziare i lavori dato che, grazie alla Protezione Civile e all’Assessorato ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, si sono reperiti i fondi necessari nell’ultimo bilancio e il Municipio ha svolto le progettazioni necessarie per la messa in sicurezza di tutto il costone, anche oltre la parte interessata dal crollo”. I lavori, dunque, dovrebbero avviarsi nelle prossime settimane. Il tempo stimato per questi interventi, così come confermato dal Municipio XII, dovrebbe essere di circa tre mesi. La speranza è che il cantiere apra e si concluda entro la fine dell’anno.

LE PREOCCUPAZIONI

Sulla vicenda, molto sentita nel quadrante, non mancano alcune precisazioni avanzate da Giovanni Picone, capogruppo della Lega in consiglio municipale: “I cittadini del quartiere di Monteverde Vecchio da anni denunciano la propria preoccupazione per la pericolosità della collina di Monteverde. C’è un lassismo che perdura da decenni, quindi la responsabilità di quanto avvenuto non può essere scaricata sui privati, dato che anche il Municipio non ha fatto quel che gli competeva, dalla manutenzione al controllo. E anche in questi mesi la strada oggetto di frana è stata solo parzialmente messa in sicurezza”. In generale, poi, il tema del rischio idrogeologico resta centrale in tutto il quadrante cittadino, ne sono dimostrazione le voragini che spesso si aprono sul manto stradale in questa zona della città. Motivo per cui, conclude Picone, “è urgente un piano d’azione serio per prendere finalmente in carico una questione non più rinviabile e che ad oggi rappresenta una delle maggiori emergenze di questo delicato territorio cittadino”.

Marta Dolfi