Home Municipi Municipio XII

Mercato Capasso: ci sono novità all’orizzonte

Municipio e Comune all’opera per arrivare alla risoluzione della vicenda

SHARE

Tratto da Urlo n.180 Giugno 2020

PISANA – Qualcosa si muove nella vicenda della realizzazione del mercato di via dei Capasso. Dopo l’abbandono del cantiere da parte della ditta che aveva vinto l’appalto, il Municipio e il Comune sono al lavoro per cercare di sbloccare la questione. La gara era stata aggiudicata a giugno del 2016 ma poi varie questioni hanno ritardato l’affidamento dell’area, data in consegna dal Municipio solo a marzo del 2018. Di fatto i lavori non sono mai partiti. Da più di un anno e mezzo il cantiere è vuoto e l’iter amministrativo è andato molto a rilento. Ora, grazie anche all’interessamento dell’Assessore Capitolino ai Lavori Pubblici, sembra che alla vicenda sia stata impressa una nuova spinta.

I NUOVI PASSI AVANTI

A parlarcene è stato Claudio Cardillo, presidente della Commissione Urbanistica del Municipio XII, che ci ha raccontato dell’impegno messo in campo per arrivare alla risoluzione della vicenda: “Da gennaio di quest’anno ci siamo messi di punta insieme al presidente della Commissione Lavori Pubblici di Roma Capitale, Alessandra Agnello, e al presidente della Commissione municipale, Massimiliano Bertoldi. Abbiamo pressato, facendo varie riunioni, interessando l’Assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, Linda Meleo, che ha preso a cuore la questione. Con lei da un mese a questa parte stiamo facendo delle riunioni settimanali”. Rispetto alla situazione attuale Cardillo ci ha detto: “È più di un anno e mezzo che la ditta aggiudicataria non mette piede in cantiere adducendo motivazioni economiche. Tutte le richieste di incontro sono andate deserte, l’ultima circa un mese fa. Alla Edilar sono stati dati 15 giorni per iniziare i lavori o per recedere dal contratto. Non abbiamo avuto risposta. Ora quindi la delibera per procedere con il recesso contrattuale è pronta per essere inviata. Nel contempo sarà avviata la nuova procedura veloce per aggiudicare a nuova impresa. Al momento si sta valutando se interpellare una delle ditte classificate dopo la Edilar nella vecchia gara o se procedere a una nuova aggiudicazione attraverso un iter rapido”.

LE TEMPISTICHE

“La storia del mercato Capasso ha messo a nudo tutto il pressapochismo del M5S che mentre annunciava anni fa la prima pietra del cantiere, si è visto immediatamente smentito nei fatti mentre più volte la Lega aveva chiesto rassicurazioni sull’attività, rimasta inspiegabilmente ferma da tempo”, hanno detto Giovanni Picone e Marco Giudici, consiglieri in Municipio XII per la Lega. “Da parte del Sindaco Raggi è mancato il giusto coraggio di intraprendere azioni immediate e questo ha creato un contenzioso evitabile e allungato i tempi di realizzazione. Auspichiamo che memori di quanto accaduto, l’Amministrazione sappia ora andare avanti in maniera spedita per realizzare un intervento di riqualificazione che il territorio aspetta da troppo tempo. Senza dimenticare che sulla riqualificazione di piazza Visconti – dove ora si trova il mercato che dovrà essere spostato a via dei Capasso, ndr – è calato il silenzio in maniera preoccupante”. Molto critico sulle tempistiche è stato anche Elio Tomassetti, consigliere municipale per il Pd: “La Giunta ha impiegato quasi due anni ad affidare il cantiere per la realizzazione del mercato. Questo fortissimo ritardo è stato determinante: se tutto fosse avvenuto secondo i tempi i lavori sarebbero partiti e l’opera sarebbe stata realizzata. Magari questa sarà la volta buona ma si sta perdendo ancora ulteriore tempo. Tremo all’idea di aspettare le tempistiche che saranno necessarie a produrre la documentazione per arrivare alla nuova aggiudicazione”.

Anna Paola Tortora