Home Municipi Municipio XII

Mercato via dei Capasso: lavori quasi finiti

Gli operatori saranno trasferiti nella nuova sede entro primavera. Intanto il Municipio presenta il progetto di riqualificazione di Piazza dei Visconti

Tratto da Urlo n.208 gennaio 2023

BRAVETTA/PISANA – Dopo qualche ritardo legato alla consegna dei materiali, i lavori per la realizzazione del mercato di via dei Capasso sono quasi finiti: gli operatori del mercato, ad oggi ancora collocati nella vicina Piazza dei Visconti, saranno spostati nella nuova sede entro la primavera. Intanto il Municipio ha presentato i suoi piani per la riqualificazione della piazza che diventerà un punto di aggregazione importante del quadrante.

Ads

MERCATO VIA DEI CAPASSO

La storia della realizzazione del mercato è annosa. Un primo precedente bando per la sua realizzazione, assegnato nel 2016, portò ad un nulla di fatto: una serie di questioni ritardarono la consegna dell’area all’aggiudicatario che avvenne solo a inizio 2018. I lavori non partirono mai e alla fine dello stesso anno la ditta lasciò il cantiere. Dopo altri due anni e un nuovo bando, arrivato a fine 2020, a luglio 2021 finalmente sono partiti gli interventi: “I lavori sono in fase di ultimazione, mancano solo alcuni dettagli”, ci ha detto Elio Tomassetti, presidente del Municipio XII: “Al termine delle opere provvederemo allo spostamento degli operatori attualmente dislocati a Piazza dei Visconti: il trasferimento avverrà entro la primavera. Le postazioni residue invece verranno messe a bando”.

PIAZZA DEI VISCONTI

Una volta che i commercianti saranno stati spostati all’interno del nuovo mercato si potrà procedere alla riqualificazione di Piazza dei Visconti. Il Municipio, a metà dicembre scorso, ha presentato a cittadini e comitati il progetto preliminare per l’intervento (per il quale sono già disponibili i fondi): “Una volta chiuso il progetto definitivo andremo in Conferenza di Servizi e successivamente faremo la gara per la realizzazione dell’opera”, ci ha detto sempre Tomassetti: “Il bando potrebbe arrivare già in estate. Vogliamo restituire la piazza ai cittadini rendendola più confortevole e offrendola come un luogo di incontro aperto e luminoso, in correlazione con la prossima apertura del mercato di Capasso”. Lo spazio, ha aggiunto il minisindaco, “non sarà trasformato in un parcheggio ed è previsto un allargamento della piazza oltre al nucleo centrale dove ci sono i banchi. L’area sarà poi provvista di panchine, alberature e una parte sarà destinata a giochi per bambini”. Nel quadrante, conclude, “manca al momento un’agorà di quartiere: sono convinto che questo intervento cambierà molto la vita dei cittadini delle vie limitrofe alla nuova Piazza dei Visconti”.

LE OPPOSIZIONI

Scettico sui programmi annunciati si è dimostrato Alessandro Galletti, capogruppo municipale per il M5S: “Il Municipio si sta concentrando sul progetto di riqualificazione di Piazza dei Visconti ma ancora devono essere portate a termine opere a bilancio del 2019, 2020 e 2021: nessun cantiere aperto con la scorsa consiliatura è stato chiuso. Mi chiedo come possano programmare nuove opere vista la lentezza dimostrata nel fare qualsiasi cosa, anzi direi assolutamente niente”. Rispetto al mercato di Capasso, Galletti ha aggiunto: “Ben venga il suo completamento, era un’opera nostra: anche qui ritardi su ritardi. Ad oggi il mercato è ancora chiuso e gli operatori, in grossa difficoltà, sono ancora a Piazza dei Visconti. Mi auguro che le procedure per le assegnazioni dei banchi residui siano trasparenti”. “Il progetto per la riqualificazione della piazza è stato presentato senza una preventiva concertazione con il territorio – ha invece sottolineato il capogruppo Lega municipale Giovanni Picone – e senza un coerente e doveroso passaggio istituzionale nella commissione municipale competente”. L’esponente del Carroccio ha poi espresso le sue perplessità: “A parte la non linearità di questo processo, ci preoccupano le tempistiche. Va infatti reso ben trasparente a tutti che il Municipio XII ha, in generale, almeno due anni di ritardo nel piano investimenti, dal momento che non vedono ancora luce interventi finanziati addirittura tra il 2019 e il 2020. Una questione che, dal M5S al Pd, non ha visto ancora la sperata discontinuità, il tutto a danno dei cittadini”.

Anna Paola Tortora

Previous articleLaurentino-Fonte Ostiense: firmato l’accordo per il rilancio
Next articleLa ragazza scomparsa