Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: è polemica su fondi e risorse per l’assistenza ai più bisognosi

La presidente risponde: “Polemica fuori luogo. Il servizio è gestito con il massimo impegno”

SHARE

MUNICIPIO XII – In questo periodo così difficile per il nostro paese riveste un ruolo molto importante l’esistenza di servizi sul territorio destinati alle persone più deboli. In merito a questo nei giorni scorsi il Municipio XII ha diffuso un vademecum con informazioni e numeri utili da utilizzare in caso di difficoltà, rivolti alle fasce più delicate della popolazione, tra i quali il servizio svolto dal Segretariato Sociale, a disposizione per rispondere alle domande degli utenti in carico e per fornire informazioni sui servizi sociali del Municipio alle persone in condizioni di fragilità. Rispetto alla gestione del servizio hanno avuto da ridire i due consiglieri della Lega, Giovanni Picone e Marco Giudici, che ritengono inadeguato il finanziamento dedicato al servizio, depotenziato, secondo i due esponenti, a causa del poco personale ad esso destinato.

LA POLEMICA

“Il gioco delle tre carte non mi è mai piaciuto”. Ha esordito così Picone in una luga nota diffusa su Facebook: “Il Governo Conte annuncia di aver stanziato 4,3 miliardi di euro per i territori, ma si tratta esclusivamente della liquidazione anticipata del fondo di Solidarietà Comunale. Non un euro in più. Nel piano di riparto, al Municipio XII spetteranno circa 315.000 euro per circa 141.141 abitanti. Contando le persone più bisognose si arriverà ad una cifra massima di assistenza di €7 giornalieri, elevabili fino ad un massimo di €100 settimanali”. Il tutto, continua il politico “sarà gestito dagli Uffici del Segretariato Sociale ma nel nostro Municipio, grazie alla gestione deficitaria del M5S, il bando per la sua gestione è da tempo scaduto senza essere stato ripubblicato. Ora il servizio è depotenziato perché internalizzato e interamente sobbarcato dal personale municipale, che è presente sempre in numero troppo esiguo. Ci vuole efficienza anche nella macchina amministrativa e bisogna farsi trovare pronti a questa sfida. Anche negli enti di prossimità si è perso fin qui troppo tempo. Per affrontare certe sfide ci vuole coraggio, idee chiare e tutti i soldi necessari”. L’esponente della Lega ha poi annunciato che insieme al consigliere Marco Giudici questa mattina avrebbe protocollato “la richiesta di convocazione Congiunta della Commissione Bilancio e della Commissione Trasparenza, da mantenere costantemente aperte per gestire nel migliore dei modi ogni urgenza, necessità, bisogno e per una più efficiente allocazione del personale municipale in questo momento di difficoltà. Non c’è tempo da perdere, noi come sempre faremo la nostra parte per il bene di tutti i cittadini”.

LA RISPOSTA DEL MUNICIPIO

Le accuse sono state rispedite al mittente dalla presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno, che ha detto: “In relazione a notizie diffuse da alcuni Consiglieri del Municipio relativi alle somme destinate al Municipio e al funzionamento del Segretariato Sociale si deve precisare che le informazioni vanno date correttamente e senza ingenerare confusione nei cittadini”. Come già comunicato, prosegue la minisindaca, “il Segretariato Sociale sta regolarmente funzionando ovviamente con modalità compatibili con le prescrizioni sanitarie e risponde ad ogni esigenza dei cittadini dal lunedì al venerdì con orario 8-12 e 14-18. E sta gestendo con il massimo impegno questa emergenza grazie alla grande professionalità di tutti gli addetti al servizio sociale”. Rispetto ai finanziamenti di cui parla l’attacco della Lega, la presidente ha aggiunto: “Quanto poi ai calcoli ‘matematici’ dei suddetti consiglieri secondo cui ai cittadini più bisognosi arriverebbero solo 7 euro al giorno, la loro inattendibilità è dimostrata dal fatto che chi li ha fatti non ha chiarito in che modo abbia già definito il numero esatto degli aventi diritto ma ha fatto riferimento alla suddivisione dei fondi per Municipio che, da anticipazioni giornalistiche, la Regione Lazio avrebbe deciso di stanziare autonomamente e con propri fondi con ordinanza non ancora pubblicata ‘scambiando’ questi fondi regionali per i 4,3 miliardi stanziati dal Governo. Come se non bastasse, il suddetto Consigliere, ha poi omesso di conteggiare i 400milioni di Euro (aggiuntivi rispetto ai 4.3 miliardi) stanziati dal Governo per le più urgenti esigenze alimentari e che saranno ugualmente distribuiti con Ordinanza della Protezione Civile ai Comuni tra cui, ovviamente, anche Roma. Trattasi, insomma, solo di disinformazione e di propaganda politica di bassa ‘Lega’ assolutamente legittima anche se forse un po’ fuori luogo in questo momento in cui servirebbe più responsabilità anche nel dare informazioni”. Per gli interessati ai servizi già attivati ed a quelli che lo saranno la presidente ha rimandato alla pagina del Municipio a cui fare riferimento mentre rispetto al bonus spesa, ha concluso, “a strettissimo giro verranno date informazioni sui criteri di accesso e sulle modalità di distribuzione a cui si sta lavorando anche in queste ore”.

Anna Paola Tortora